Home Sport 7° Tindari Rally, più di 80 iscritti tra vetture moderne e storiche

7° Tindari Rally, più di 80 iscritti tra vetture moderne e storiche


Mirko Valenti

Tra le strade del messinese si daranno battaglia i protagonisti del campionato siciliano rally.

7° Tindari Rally

Grande partecipazione per il 7° Tindari Rally, saranno infatti più di 80 gli iscritti alla manifestazione che si svolgerà a partire dalle 15:30 di sabato 1 ottobre sulle strade di Patti, Gioiosa Marea, e Montalbano Elicona.

L’organizzazione della gara è a cura della CST Sport capitanata da Luca Costantino, in perfetta sinergia con i comuni di Patti col Sindaco dott. Gianluca Bonsignore, di Montalbano Elicona con il Primo Cittadino avv. Nino Todaro e di Gioiosa Marea con la Sindaca dott.ssa Giusy La Galia.

Il presidente della CST ha dichiarato: “Il lavoro di preparazione di una gara che suscita diverse aspettative come il “Tindari” è certamente articolato ed intenso – afferma Luca Costantino – tuttavia quando la collaborazione è entusiasta e concreta tutto diventa più scorrevole e si può dedicare adeguata attenzione a quei particolari che rendono unico un evento e soprattutto occasione di efficace opportunità. Siamo soddisfatti delle cifre già raggiunte, ma certamente potremo dare il benvenuto ad un cospicuo numero di equipaggi che animeranno la gara, ma soprattutto vivranno un territorio straordinario per molti aspetti, in una cornice di pubblico che finalmente si riappropria dello spettacolo dal vivo”.

7° Tindari Rally, il programma

La gara partirà dal lungomare di Patti alle 15:30 e si articolerà su 8 prove speciali tra il mar Tirreno e le verdi montagne della provincia.

Sabato i piloti affronteranno per 2 volte la prova speciale Montalbano da 6,28 km.

La domenica, a partire dalle 9:30, vedrà i piloti impegnati per tre volte sulle prove speciali Gioiosa Marea, lunga 7,30 km, e Moreri da 5,86 km.

L’arrivo sarà sempre sul lungomare di Patti alle ore 18:00 dove si svolgerà anche la cerimonia di premiazione.

Tra le vetture iscritte alla gara si faranno sicuramente notare le Skoda Fabia R5 di Marco Pollara, navigato da Daniele Mangiarotti, e di Fabio Angelucci al fianco del navigatore Massimo Cambria. Nutrita anche la schiera delle Peugeot 208 di classe Rally4, così come molto combattuta sarà la N3 con le molte Renault Clio iscritte.

Tra le vetture storiche spiccano le Porsche 911 Carrera di Domenico Guagliardo, navigato da Giacomo Giannone, e quella della coppia formata da Marco e Gianluca Savioli, così come nel quarto raggruppamento si fanno notare la BMW M3 dell’equipaggio Pierluigi Fullone – Alessandro Failla e la Lancia Delta Integrale guidata da Stefano Parisi con Salvatore Portera alle note.

Potrebbero interessarti