Le comunità islamiche ringraziano Orlando per l'aiuto ai musulmani bisognosi

Sono 13 le associazioni registrate che gestiscono altrettanti luoghi di culto islamico a Palermo e alcuni membri della Consulta delle Culture del Comune

La Comunità Religiosa Islamica Italiana e 13 associazioni islamiche del comune di Palermo hanno espresso la propria gratitudine al sindaco Leoluca Orlando e all’assessore ai Servizi Sociali Giuseppe Mattina, sul loro sito istituzionale, per la distribuzione di beni di prima necessità a favore delle famiglie musulmane bisognose della città di Palermo.

"In queste intense settimane - ha scritto la COREIS - vi è stata piena concertazione tra noi, i musulmani e le musulmane delle 13 associazioni registrate che gestiscono altrettanti luoghi di culto islamico a Palermo e alcuni membri della Consulta delle Culture del Comune".“

Ad oggi - ha spiegato il responsabile della COREIS, l'imam Ahmad Abd Al Majid Macaluso - dopo due mesi di lavoro, abbiamo fornito aiuti alimentari a circa 1350 famiglie e 350 bambini con kit a loro dedicati. Tutto si è svolto in maniera ordinata e responsabile, con il sostegno e la supervisione delle Forze dell’ordine, nel pieno rispetto delle norme sanitarie attuali, con impegno e sollecitudine dei referenti ed aiutanti per la distribuzione nelle moschee. Tra la ricezione, la preparazione e la distribuzione dei beni - ha continuato - non ci sono state (e continuano a non esserci) pause. Si distribuisce anche il sabato o la domenica, senza interruzioni”.

"Con i fondi ancora a disposizione - ha concluso l'imam - da oggi per altre due settimane, continueremo in maniera mirata a sostenere quelle famiglie che ancora avranno bisogno, raggiungendo, in sha Allah, complessivamente circa 1600 famiglie e 400 neonati, per un totale di quasi 10.000 persone”.