Home Economia e lavoro Palermo ProduttIVA ospite di Piazzetta Bagnasco il 23 luglio

Palermo ProduttIVA ospite di Piazzetta Bagnasco il 23 luglio


Redazione

Voglia di lavorare e ripartire, all'insegna delle idee e della professionalità: così un gruppo su Facebook nato a Palermo è diventato virale

Il mondo delle partite Iva e di coloro che, pur contribuendo all’economia italiana, in periodo di Covid hanno subito e continuano a subire le conseguenze della crisi sanitaria ed economica. Il primo maggio è nato il gruppo Facebook Palermo ProduttIVA che riunisce le istanze dei professionisti che necessitano di misure precise per tornare a lavorare e produrre. Non vivere di sovvenzioni. Promotori della nascita del gruppo sono Cleo Li Calzi e Vittorio Provenza.

Il gruppo è cresciuto a dismisura e conta già 5000 membri e una decina di gruppi nati sulla stessa scia in altre città d’Italia. Si tratta di imprenditori che hanno deciso di fare rete con la consapevolezza che ognuno ha esigenze diverse rispetto all’altro.

S’intitola “Palermo ProduttIVA” il prossimo incontro, promosso dall’associazione “Piazzetta Bagnasco” per sottolineare ancora una volta la voglia di appellarsi al senso di responsabilità da parte di imprenditori, professionisti e docenti al fine di dare un contributo alla circolazione di idee che possano migliorare il nostro vivere quotidiano.

Appuntamento alle 19.00 di giovedì 23 luglio in piazzetta Bagnasco: a dialogare e ad interagire con il pubblico ci saranno Cleo Li Calzi, esperta di Change Management, e l’imprenditore del commercio Vittorio Provenza. Entrambi racconteranno di “Palermo ProduttIVA“, gruppo Facebook nato l’1 maggio in pieno lockdown.

«Abbiamo cominciato quasi in sordina – spiega Cleo Li Calzi – e oggi abbiamo un seguito di 5000 persone. Sono anche nate altre iniziative a Catania, Trapani, Verona, Bologna e Milano con lo stesso logo e analogo spirito combattivo che ci caratterizza. Non abbiamo rappresentanza politica, quindi non sediamo ad alcun tavolo, ma quel che diciamo è che vogliamo essere messi nelle condizioni di lavorare. In piazzetta potremo fare il punto su quanto già fatto e su quanto richiederà a tutti noi  rimboccarci le maniche».

L’evento si svolgerà nel rispetto delle norme del DPCM 15/06/20 in materia di misure anticovid. La partecipazione è, come sempre, libera e gratuita.

VISITA LE NOSTRE PAGINE FACEBOOK

ISCRIVITI ALLE NOSTRE COMMUNITY

Potrebbero interessarti