Home Cultura e società La poesia al tempo del Covid 19: da Cefalù parte l’idea di un recital virtuale

La poesia al tempo del Covid 19: da Cefalù parte l’idea di un recital virtuale


Marianna La Barbera

L'iniziativa è del Cenacolo Letterario Italiano della cittadina normanna, presieduto dal poeta Antonio Barracato. Un modo per non disperdere il prezioso legame tra poeti di tutta Italia che ha già riscosso molteplici adesioni

Tra le attività maggiormente penalizzate dal Covid 19 nel corso degli ultimi mesi, non ci sono soltanto il turismo e la ricettività alberghiera : anche la filiera della cultura, purtroppo, è costretta a fare i conti con le restrizioni e i diffusi timori di frequentare luoghi pubblici legati all’emergenza sanitaria.

Una condizione che non riguarda solo le attività imprenditoriali del comparto, quali spettacoli, visite museali, concerti e itinerari, ma anche le piccole realtà di provincia che, tra dibattiti, mostre, salotti letterari e incontri animano i territori, “smuovendo” anche un indotto non indifferente.

Che fare?

Un esempio virtuoso in tal senso giunge dalla provincia di Palermo ed è rappresentato dal Cenacolo Letterario Italiano di Cefalù, presieduto da Antonio Barracato (nella foto) poeta pluripremiato e apprezzato in tutta Italia, che ha fatto di necessità virtù: se al momento è difficile incontrarsi fisicamente a causa della crescita dei contagi da Covid 19, è possibile tuttavia organizzare e promuovere attività culturali a distanza, utilizzando nel più proficuo dei modi il web e l’innovazione tecnologica.

Detto, fatto.

Il Cenacolo ha indetto un evento letterario al quale hanno già aderito, da tutta Italia, oltre cinquanta poeti, da Nord a Sud:  si tratta del “Recital di poesia virtuale” , un’ esperienza che si è deciso di intraprendere in considerazione dei tempi, non brevissimi , del ritorno alla normalità.

Per partecipare all’evento virtuale occorre registrare un video declamando una propria poesia e inviarlo al numero 320. 7964728.

Sarà lo stesso presidente a preparare un video conclusivo ben armonizzato che sarà trasmesso in rete.

Alla luce dell’alto numero di partecipazioni registrato da diverse città d’Italia, il Cenacolo procederà alla creazione dell’evento in diverse puntate.

“Un modo – spiega il presidente Barracato – per rimanere uniti e coesi, continuando a vivere le nostre passioni, e utilizzando la poesia come mezzo per veicolare messaggi di positività e speranza”.

Potrebbero interessarti