Home Cultura A Palermo arriva la mostra “Equilibri” dell’artista cipriota Vassilis Vassiliades

A Palermo arriva la mostra “Equilibri” dell’artista cipriota Vassilis Vassiliades


Redazione PL

L'inaugurazione il 24 novembre alle 18 e si potrà visitare fino al 27 gennaio prossimo

La mostra “Equilibri” dell’artista cipriota Vassilis Vassiliades arriva a Palermo e sarà inaugurata il 24 novembre, alle ore 18, nello galleria dello Spazio contemporaneo Agorà (Via XII gennaio n. 2). Sarà possibile visitarla fino al 27 gennaio.

Un nuovo appuntamento internazionale per la galleria di Nicolò Navarra che presenta al pubblico i lavori di uno degli artisti più rappresentativi del panorama dell’arte contemporanea della sua nazione.

La mostra

La mostra, realizzata in collaborazione con la professoressa Stefania Pennacchio, scrittrice e presidente dell’associazione culturale Leuco Art Gallery, che si adopera da molti anni a concretizzare un canale artistico internazionale con un focus tra Cipro e Italia “Come da tradizione – spiega Stefania Giacchino, curatrice della mostra- la galleria dal 1989 dà spazio ad artisti provenienti da tutto il mondo che vogliono esprimere il loro modo di sentire anche aldilà delle frontiere del proprio paese attraverso il linguaggio universale dell’arte da sempre manifestazione dell’animo umano. Vassilis sente l’esigenza impellente di rielaborare qualcosa che è dentro di sé e lo propone al pubblico che lo tradurrà a modo suo permeandolo della propria sensibilità e cultura.

Il concetto di equilibrio

In occasione di questa personale in Sicilia l’artista ha selezionato una serie di opere che riflettono il modo in cui egli percepisce il mondo intorno a sé, il suo modo di pensare come individuo, il suo modo di vivere. “Dopo tutto – chiosa l’artista – ogni forma d’arte non può può essere autobiografica. Ci sono equilibri visivi, equilibri fisici, equilibri concettuali e queste situazioni come ogni equilibrio combinano al loro nucleo due azioni apparentemente opposte: il movimento e l’immobilità. A prima vista l’equilibrio sembra coincidere con l’assenza di movimento portandoci associativamente all’assenza di tempo come una pausa nella realtà che viviamo, un congelamento del mondo come un presente prolungato. Una silenziosa immobilità che gradualmente inizia a emanare un profumo di eternità”.

NOTE BIOGRAFICHE DELL’ARTISTA

Vassilis Vassiliades è nato a Ni cosia (Cipro). Ha studiato pit tura all’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, dove si è laureato nel 1996. Vive a Nicosia dove dal 2002 lavora come insegnante nelle scuole superiori pubbliche. La
personale ricerca artistica di Vassiliades scaturisce dalla ri cerca di un nuovo senso di equi librio presente in un ambiente geometricamente strutturato. L’elemento del tempo viene in teso così dall’artista cipriota come una memoria che conti nua però a vivere attraverso il movimento. Per Vassiliades, lo spazio è l’ingrediente principale della nostra esistenza: esso si stempera così in un tipo di creazione “quantistica” che ha la capacità di apparire simultaneamente in tempi paralleli di versi, continuando a funziona re in modo altrettanto efficace. Dal 2000 al 2010 è stato
membro del comitato di redazione di “Aneu” Maga zine, rivista di Parola, Arte e riflessione pubblicata a Cipro, di cui è stato anche socio fondatore. Diversi suoi testi sono stati pubblicati su “Aneu” in questo periodo. Dal 2010 al 2012 è stato collaboratore costante del quotidiano free press Avant Guard dove ha curato due colonne, una di contenuto letterario e l’altra di critica d’attualità.

Potrebbero interessarti