Home Eventi, tv e spettacolo A Sanremo canzoni hot: la 82enne Iva Zanicchi canta il sesso libero

A Sanremo canzoni hot: la 82enne Iva Zanicchi canta il sesso libero


Pippo Maniscalco

Sanremo, dal romanticismo all'erotismo: La Zanicchi 82 enne, la Rettore quasi settantenne e le Vibrazioni, complesso formatosi nel 1999, capifila di canzoni hot

Una volta era il Sanremo di “Son tutte belle le mamme del mondo” e tanto romanticismo, preferibilmente platonico. Come dire: niente sesso, siamo a Sanremo. Quest’anno, invece, andrà di sicuro in modo decisamente diverso. Nel suo ultimo numero il settimanale “Sorrisi e Canzoni tv” ha pubblicato tutti i testi delle canzoni in gara al “Festival della canzone italiana”. E si è potuto scoprire che molti brani si discostano parecchi dal classico antico teorema “sole-cuore-amore”. In alcune, anzi, le rime sono molto bollenti ed esplicite. Magari qualcuno addebiterà questo risultato hot al fatto Amadeus abbia aperto le porte ai ragazzini. Ma in effetti non è così. Basti pensare che a capeggiare i “rivoluzionari del sesso sanremese”, c’è Iva Zanicchi, che incurante dei suoi 82 anni, canterà “Voglio amarti”, un inno alla passione senza età. Una canzone che dicono abbia una sonorità classicheggiante, ma con un testo è super erotico. In pratica Iva nel suo brano dice che l’amore carnale è bello anche se si è vecchietti. Non a caso inizia con un eloquente «Prenderti per come sei/senza tanta filosofia/sì, lo farò» e il ritornello chiarisce: «voglio amarti nei pensieri/ nelle mani/ voglio amarti nell’anima e di più». A un certo punto, addirittura si sentirà: «voglio amarti e non solo per amore/ voglio amarti perché ho fame anch’io di te». Insomma, sarà una Iva Zanicchi inedita che canta il sesso libero

MA ANCHE LA RETTORE NON SCHERZA…

L’”Aquila di Ligonchio” però è in buona compagnia. La sua collega Donatella Rettore, vicina alla settantina, canterà insieme alla giovane Ditonellapiaga un brano, che loro stesse hanno definito malizioso. Il titolo della canzone è l’eloquente: “Chimica”. Tra i passaggi più espliciti si può citare: «E non c’è anticipo o ritardo/e se rimango vengo/ ripetutamente» e «le tue labbra sulle mie labbra/la mano sulla coscia incalza/e credimi ti dico di sì». E su questa stessa falsa riga, le due canteranno ancora: «e non m’importa del pudore/delle suore me ne sbatto totalmente/ e non mi fare la morale/che alla fine, se Dio vuole è solamente/una questione di chimica ». Le suore apprezzeranno?

BIRICCHINA ANCHE LA CANZONE DELLE VIBRAZIONI, E TANTE ALTRE DEI GIOVANI

Anche la canzone de Le Vibrazioni è biricchina, Il gruppo musicale pop rock italiano, ha esordito nel 2003 con “Dedeicato a te”. Anche nel brano sanremese “Tantissimo” Il complesso formatosi nel 1999 celebra il grande amore, ma pensando spesso a un profilo di seno. «Ma di profilo c’è il tuo seno che mi vuole/e anche se non lo dico/mi fa male tantissimo ». Praticamente una specie di tormentone. Fin qui abbiamo parlato di partecipanti a Sanremo adulti, ma anche i ragazzi non scherzano. Il duo Higsnob e Hu affronta il tema della relazione tossica. Il testo lo spiega parlando di shibari: «stringimi forte, che provo piacere/nel sentir dolore come lo shibari». Per chi non lo sapesse, lo shibari, è un’antica forma artistica di legatura giapponese, una tecnica di bondage divenuta col tempo una pratica sessuale.

“SESSO OCCASIONALE”

Continuando, Tananai canterà “Sesso occasionale”. Il protagonista della canzone è un ragazzo che vorrebbe essere fedele alla sua fidanzata ma non ci riesce. Si pente, chiede scusa, ma poi ci ricasca. «Tranquilli noi/ tranquilli mai/ tranquilla lei non mi è piaciuta» è il tormentone. Il cantante ha precisato a “Sorrisi e Canzoni tv”: «Contrariamente a quanto si potrebbe pensare non è un inno al sesso libero, anzi è un invito a mettere la testa a posto». Infine, ecco Rkomi, che in “Insuperabile” non parla di amore platonico. Il ragazzo paragona l’amore alle automobili e, tra una metafora e l’altra, canta «ti stringo i fianchi/amore sei te/l’ultimacurva/ insuperabile»e«percepisco sangue freddo nelle mie vene/a cento ottantamila giri su una coupé/ due molotov in fiamme nella corrente». Appuntamento a martedì 1 febbraio.

Potrebbero interessarti