Home Dal mondo Accoltellato in carcere l’agente accusato della morte di George Floyd

Accoltellato in carcere l’agente accusato della morte di George Floyd


Redazione PL

Negli Stati Uniti, l’amministrazione penitenziaria ha confermato che un detenuto è stato aggredito venerdì 24 novembre al centro penitenziario di Tucson, in Arizona, senza rivelare la sua identità. Secondo il New York Times, si tratterebbe di Derek Chauvin, il poliziotto condannato per l’omicidio di George Floyd, la cui morte aveva scatenato numerose proteste e rivolte oltreoceano nel 2020.

Derek Chauvin, 47 anni, è stato pugnalato venerdì in una prigione federale a Tucson, Arizona, secondo due fonti citate dai media statunitensi. È sopravvissuto a questo attacco. Le autorità penitenziarie federali statunitensi hanno trasmesso una dichiarazione all’AFP confermando una “aggressione” senza tuttavia specificare il nome della vittima. I dipendenti della prigione “hanno preso provvedimenti per salvare la vita di una persona incarcerata” e i servizi medici di emergenza “s sono stati richiesti“, affermano le autorità penitenziarie, in questo comunicato. Il detenuto è stato trasportato “in un ospedale locale per essere curato ed esaminato“, aggiungono.

Potrebbero interessarti