Home Cronaca di Palermo Addio al noto dj Peppe Wjan: era stato vittima di un incidente

Addio al noto dj Peppe Wjan: era stato vittima di un incidente


Francesca Catalano

Wjan

Lutto nel capoluogo siciliano: si è spento all’età di 52 anni Peppe Wjan. Noto dj della movida cittadina, protagonista anche di numerosi sketch con comici siciliani e non solo. In passato impiegato al Cerisdi e con ruoli nei quadri della Regione.

L’uomo, era stato vittima di un grave incidente stradale nelle scorse settimane ed era stato ricoverato a seguito dell’impatto. Inizialmente, le condizioni di salute non erano apparse preoccupanti tanto che lo stesso Wjan aveva pubblicato un post sul proprio profilo Facebook, rassicurando tutti.

LA RASSICURAZIONE DAL LETTO DI OSPEDALE

Araciu araciu picció… senza fretta. Quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarla e a uscirne vivo. Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finita per davvero. Ma su un punto non c’è dubbio. Ed è che tu, uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi è entrato”. Scriveva dal suo letto d’ospedale la mattina del 23 novembre scorso.

Sfortunatamente, il quadro clinico dell’uomo è peggiorato. Qualche ora fa il triste epilogo. Tantissimi i messaggi di cordoglio.

ALCUNI MESSAGGI DI CORDOGLIO

“I ‘Palermo Raid’, la radio, le nostre passeggiate nei corridoi dell’ospedale Cervello dove ci ritrovammo entrambi ricoverati parecchi anni fa, le nostre rispettive prediche l’uno all’altro, e gli auguri “di cuore” che ci facevamo sempre per telefono, perché farli per messaggio non ci piaceva…Ed oggi… ho appena appreso che te ne sei andato anche tu? Amico mio… è un grande dolore e mancherai a tutti! Fa buon viaggio… Peppone!” – scrive lo speaker di Radio Time Gioacchino Caponetto su Facebook.

Ed ancora: “Grande amico mio! Una sola persona al mondo con cui tu non sia stato meraviglioso non c’è. Sei stato una gioia per gli occhi e per il cuore. Gli angeli si godranno la tua amicizia e la tua simpatia come ce la siamo goduta noi. Addio e grazie”

Potrebbero interessarti