Home Dall'Italia Addio telemarketing selvaggio: al via il nuovo Registro delle opposizioni

Addio telemarketing selvaggio: al via il nuovo Registro delle opposizioni


Redazione PL

Scattano i nuovi vincoli per arginare il telemarketing. A breve entreranno in vigori i decreti attuativi che renderanno operativo lo scudo contro le telefonate pubblicitarie

Il Codacons sostiene che ogni utente in media riceve ogni settimana   cinque telefonate di telemarketing  non richieste per scopi pubblicitari. Sono tutte molto simili tra loro:  squilla il telefono, chiama un numero sconosciuto. A volte la telefonata s’interrompe prima della risposta. Quando, invece ci si decide a rispondere, c’è una voce registrata che dice: «Buongiorno, vorremmo proporle un nuovo fornitore di energia, le garantiamo sconti pazzeschi». Insomma, una situazione che a volte . diventa insostenibile. Ma le chiamate moleste hanno i giorni contati. Entro il prossimo mese di luglio i decreti attuativi del Ministero dello Sviluppo economico renderanno operativo a tutti gli effetti lo scudo contro le telefonate pubblicitarie. Entrerà in funzione il nuovo Registro delle opposizioni: una versione potenziata rispetto a quella del 2011, che era stata pensata per tutelare solo i numeri fissi, e inoltre non sufficiente ad arginare il fenomeno degli squilli indesiderati per vendere prodotti e servizi.

AL VIA IL REGISTRO PUBBLICO DELLE OPPOSIZIONI

A partire dal 27 luglio 2022, con l’entrata in vigore del Registro pubblico delle opposizioni, ogni cittadino potrà esercitare il diritto di negare agli operatori che svolgono attività di telemarketing tramite telefono e/o posta cartacea. l’autorizzazione all’utilizzo per finalità pubblicitarie dei numeri di telefono di cui si è intestatari.  Ma anche dei corrispondenti indirizzi postali associati, presenti negli elenchi pubblici.  Il blocco riguarda l’invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta, la comunicazione commerciale e le ricerche di mercato effettuate tramite l’impiego del telefono. Ci si potrà opporre al trattamento dei propri dati non solo per i numeri fissi ma anche per quelli mobili. L’iscrizione all’elenco anti-spam sarà gratuito e a tempo indeterminato.

Gli utenti potranno procedere quando lo vorranno alla revoca alla opposizione nei riguardi di uno o più operatori. Per iscriversi al Registro delle Opposizioni ci sono diverse modalità. Una è quella che prevede la compilazione di un modulo elettronico sul portale Home Page | Registro delle Opposizioni. Un altro metodo  è registrare la propria utenza telefonica utenza chiamando il numero verde 800 265 265 o inviando un’email all’indirizzo [email protected], con il modulo d’iscrizione compilato. Infine sarà anche possibile inviare il modulo via raccomandata,

I TELEMARKETING DI  MALTA, NEL REGNO UNITO EPAESI DELL’EST

Qualche chiamata potrebbe comunque continuare ad arrivare. Questa stretta, non fa effetto sui call center collocati fuori dall’Italia, a eccezione di quelli albanesi. Il Garante per la privacy italiano e il suo omologo di Tirana, dove negli ultimi anni molte aziende italiane hanno spostato i centri di assistenza ai clienti, hanno siglato nel 2015 un accordo di cooperazione che prevede un´attività ispettiva congiunta per arrestare il telemarketing indesiderato. Il problema è che ci sono call center che interloquiscono con le utenze italiane anche nel Regno Unito, a Malta e nei paesi dell’Est, dove non sono attivi accordi di collaborazione e che continueranno ad operare. Sarà determinante la cooperazione con le Autorità europee di protezione dei dati dei Paesi interessati e il Garante per la privacy. Per questo si sta lavorando anche su strumenti aggiuntivi.

Potrebbero interessarti