Home Cronaca di Palermo Aeroporto di Palermo, apre la nuova area parcheggi per viaggiatori a ridotta mobilità

Aeroporto di Palermo, apre la nuova area parcheggi per viaggiatori a ridotta mobilità


Redazione PL

Aumentano gli stalli di sosta, ma per l’accesso sarà obbligatoria una comunicazione

All’aeroporto di Palermo da oggi è attiva la nuova area parcheggi dedicata ai viaggiatori a ridotta mobilità (Prm). Con la riorganizzazione sulla viabilità aeroportuale e sulle aree di sosta, indicata nell’ordinanza 2/2022 emanata dall’Enac lo scorso 21 ottobre, gli stalli di sosta dedicati ai viaggiatori a ridotta mobilità passano da 29 a 37.

La nuova area attrezzata a parcheggio Prm si trova di fronte l’uscita dall’area arrivi, più vicina al terminal passeggeri rispetto al vecchio parcheggio e in piena zona a traffico controllato (Ztc). Per questo motivo l’ingresso riservato agli aventi diritto dovrà essere preceduto da una serie di accorgimenti discussi e approvati nelle numerose riunioni effettuate con i rappresentanti delle associazioni, che hanno condiviso la nuova procedura: Carmelo Forastieri, Lega navale italiana Palermo; Davide Di Pasquale, associazione Uniamoci Onlus; Antonio Costanza, associazione Anffas Palermo e Luigi Di Franco, associazione Uicipa. Presente al tavolo anche l’amministrazione comunale di Cinisi.

Aeroporto di Palermo, come accedere ai parcheggi riservati

Per ottenere l’autorizzazione al parcheggio gratuito riservato ai viaggiatori a ridotta mobilità, è obbligatoria una comunicazione che può essere inviata al numero WhatsApp (solo per la messaggistica del parcheggio Prm) 338.7299023 o alla email [email protected], entro 48 ore dall’inizio della sosta. Sul messaggio va indicato: nome e cognome dell’utente; targa e tipologia del veicolo; periodo di sosta (massimo 30 giorni); foto fronte e retro del Cude (contrassegno unificato disabili europeo, Dpr 151/2012) in corso di validità; foto fronte e retro del documento di identità dell’intestatario del Cude e, solo in caso di sosta superiore a 3 ore, foto della prenotazione del biglietto aereo o carta di imbarco intestato al titolare del Cude.

Con la documentazione inviata attraverso WhatsApp o email, l’operatore aeroportuale incaricato potrà inserire i dati del veicolo nella lista bianca, per il passaggio autorizzato in Ztc.

Nella nuova area di sosta è attivo inoltre un citofono collegato con la sala Amica, per richiedere assistenza agli operatori del servizio Prm. A tutela degli spazi riservati, la polizia municipale di Cinisi sanzionerà e farà rimuovere i veicoli che non rispetteranno il codice della strada, ma anche per la mancata esposizione del Cude, che dovrà essere ben visibile all’intero del veicolo, in originale e in corso di validità.

Alla richiesta di autorizzazione, il viaggiatore riceverà un messaggio (whatsapp o email) di presa in carico. Per ricevere assistenza sulle modalità di ingresso, è possibile rivolgersi al personale della cassa parcheggio.4

Foto da ufficio stampa Gesap spa

CONTINUA A LEGGERE

Aeroporto di Palermo tra i migliori scali in Italia ed Europa

Potrebbero interessarti