Home Cronaca Aggressione sul bus a Palermo nata da molestie: ricostruita la vicenda

Aggressione sul bus a Palermo nata da molestie: ricostruita la vicenda


Redazione

I cinque aggressori sono stati identificati, la ragazza vittima di molestie al momento avrebbe deciso di non sporgere denuncia

AMAT

Molestie sessuali nei confronti di una ragazza. Sarebbe questo il motivo dell’aggressione di cinque persone ai danni un giovane originario dello Sri Lanka venerdì pomeriggio a bordo di un autobus a Palermo. L’episodio è accaduto in piazza San Lorenzo, sulla linea 619 che porta allo Zen.

La Polizia ha sentito per tutta la sera l’autista Amat, il ragazzo dello Sri Lanka, la ragazza importunata e le cinque persone responsabili dell’aggressione. Dai loro racconti sembrerebbe che la donna stava subendo delle molestie sessuali da parte del giovane ventenne che ormai da diverso tempo vive nel capoluogo, a quel punto sono intervenuti cinque giovani dello Zen, tra questi anche dei minori, per difendere la ragazza. Hanno cominciato a prendere a calci e pugni il ventenne. A quel punto l’autista dell’autobus ha lanciato l’allarme al 112, sono intervenute quattro pattuglie della polizia. Gli altri passeggeri, intimoriti, sono scesi dal mezzo.

I poliziotti hanno scortato a quel punto il mezzo al commissariato San Lorenzo, dove hanno ascoltato i protagonisti di questa brutta vicenda. I cinque responsabili dell’aggressione sono stati identificati, per il giovane dello Sri Lanka prognosi di qualche giorno per ematomi ed escoriazioni. La ragazza non ha ancora esporto denuncia, così come la vittima dell’aggressione nei confronti dei cinque ragazzi.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A SCRIVERE

Potrebbero interessarti