Home Salute e benessere Al via le prenotazioni per la fascia 65-69 e si vaccina anche nelle aziende

Al via le prenotazioni per la fascia 65-69 e si vaccina anche nelle aziende


Pippo Maniscalco

Per le vaccinazioni nelle aziende, firmato l’accordo tra Regione e imprenditori Saranno immunizzati dipendenti e familiari

Già da ieri sera il sistema informatico accetta la richiesta di chi ha un’età compresa fra i 65 e i 69 anni. Per gli over 65 è quindi possibile prenotare tramite il sito prenotazioni.vaccinicovid.gov.it o attraverso il portale www.siciliacoronavirus.it. Si può anche telefonare al numero verde 800.00.99.66, attivo da lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 18. Fra qualche settimana è prevista la calendarizzazione anche di chi ha 60-64 anni. A queste due fasce verrà somministrato AstraZeneca «a meno che non ci siano prescrizioni mediche che suggeriscono altri tipi di fiale».

VACCINAZIONI ANCHE NELLE AZIENDE

Il presidente della Regione Nello Musumeci ieri ha siglato con le associazioni di categoria l’accordo per avviare le immunizzazioni nelle aziende. Servirà ad aumentare il numero di vaccinazioni giornaliere, e avvicinarsi quindi al target di 50 mila indicato dal generale Figliuolo. È un’importante spinta, e prevede che ci si possa vaccinare nelle aziende che si trovano nelle aree industriali di Agrigento, Caltanissetta, Catania, Enna, Messina, Palermo, Ragusa, Siracusa e Trapani. Il governatore Musumeci ha calcolato che grazie all’accordo con Confindustria e Confapi, saranno coinvolte oltre 1.500 aziende. «È una grande lezione di civiltà, di prevenzione, ma anche una testimonianza di attenzione verso il mondo del lavoro», ha detto il presidente della Regione. Potranno essere vaccinati, su base volontaria, i datori di lavoro e i lavoratori iscritti al Servizio sanitario, nel rispetto delle priorità indicate dal piano nazionale, quindi rispettando le fasce di età. Saranno le associazioni a individuare le aziende che ospiteranno i siti vaccinali che diventeranno punti di riferimento per l’intero agglomerato. Infatti le aziende più grandi potranno fare da hub nelle maggiori zone industriali, fornendo anche supporto alle più piccole.

Potrebbero interessarti