Home Dal resto della Sicilia Alarm Phone: «Nel Mediterraneo in tempesta c’è un barcone alla deriva con 500 migranti»

Alarm Phone: «Nel Mediterraneo in tempesta c’è un barcone alla deriva con 500 migranti»


Redazione PL

Da Alarm Phone dicono che le autorità italiane hanno suggerito di contattare il Centro di coordinamento di Malta, che non si muove

migranti

C’è un nuovo allarme lanciato da Alarm Phone, il servizio telefonico che fornisce assistenza ai migranti nel Mediterraneo. Sarebbero riusciti a parlare con alcuni dei 500 migranti che sono a bordo di un barcone in proveniente dalla Libia. I volontari di Alarm Phone hanno scritto che «i naufraghi dicono di essere in grossa difficoltà, perché il mare è in tempesta». Ed hanno aggiunto: «Il vento soffia a 27 nodi e le onde sono alte! Si trovano nella SAR di Malta. Temiamo per la loro vita! Le autorità europee coordinino subito i soccorsi!». Hanno anche spiegato che nelle scorse ore c’è stato un tentativo di cercare supporto dall’Italia, con un appello alle autorità preposte per intervenire sul natante che sta attraversando di notte un pericoloso tratto di mare, con a bordo mezzo migliaio di persone che rischiano la vita: «Abbiamo ripetutamente contattato il Centro di coordinamento del soccorso marittimo italiano chiedendo di intervenire sul barcone in pericolo con 500 migranti a bordo». 

Secondo Alarm Phone Italia e Malta ancora non prestano soccorso

Alarm Phone ha fatto sapere che al momento non si è mosso nessuno e, citando la risposta italiana, ha scritto: «Nell’ultima chiamata ci hanno suggerito di contattare il Centro di coordinamento maltese che è “l’Autorità responsabile”». E ribadisce: «Noi chiediamo a tutte le autorità di far fronte alle proprie responsabilità ed intervenire senza ritardo» per soccorrere i migranti che sono partiti dalla Libia. Mentre le autorità italiane e maltesi attendono, i naufraghi «ci dicono che il mare è in tempesta».

CONTINUA A LEGGERE

Potrebbero interessarti