Home Palermo calcio: Boscaglia prova tattiche di gioco su una rosa ancora da completare

Palermo calcio: Boscaglia prova tattiche di gioco su una rosa ancora da completare


Francesca Catalano

Corrado atteso in ritiro a Petralia Sottana, ma Castagnini e Sagramola dovranno ancora lavorare per completare una squadra che sembra ancora incompleta

GUARDA LE FOTO

Il Palermo continua la preparazione in vista della prima giornata di campionato.

Nella giornata di oggi, durante la sessione, per la squadra del Palermo era in programma una doppia seduta di allenamento, una mattutina e una pomeridiana. Questa mattina la sessione è stata molto concentrata sul lavoro con il pallone. Dopo le primissime battute basate su esercizi di forza, i calciatori sono stati da subito impegnati a lavorare sul possesso palla.

Per Boscaglia è poi arrivato il momento di provare degli schemi offensivi: un 4-2-3-1 con in campo Fallani, Accardi, Lancini, Marconi, Crivello, Palazzi, Florio, Valente, Santana, Saraniti, Floriano; e poi con un 4-3-1-2.

Il tecnico in questi giorni sta lavorando sia dal punto di vista tattico e tecnico che psicologico: sprona i giocatori a svariare su più fronti, spinge Silipo a giocare in più ruoli e lavora sull’adattibilità di Floriano e Valente, entrambi provati in più parti della trequarti. Agli attaccanti, inoltre, chiede di svariare, ai centrocampisti chiede di muoversi (con uno sempre pronto ad inserirsi) e ai difensori chiede movimenti sincroni, perché se un terzino scende, loro dietro devono compattarsi in linea, senza concedere spazi. L’allenatore, infatti, ha ormai imposto i suoi ritmi serrati su tutti i fronti.

L’idea di base è che servirà una squadra pronta al sacrificio per raggiungere la promozione in B, con tutte le problematiche concernenti e le parecchie insidie da affrontare. Il gruppo è più che mai concentrato a seguire le indicazioni del tecnico “Dalle più elementari sui movimenti senza palla alle «battute» sul gioco troppo lezioso, cosa che con così tanti giovani è anche normale attendersi”.

Il reparto difensivo necessita di qualche altro rinforzo per essere del tutto completato. Le zone più sofferenti sono le fasce, non bastano i soli Crivello e Doda. Un concetto anche ribadito da mister Boscaglia in conferenza stampa: servono almeno due calciatori per reparto. Sagramola e Castagnini lo sanno bene e per queste ragioni hanno puntato Niccolò Corrado, terzino sinistro ex Arezzo, che dovrebbe arrivare oggi in ritiro a Petralia. 

Per approfondimenti sul Palermo Calcio visita ROSANEROLIVE.IT

VISITA LE NOSTRE PAGINE FACEBOOK

ISCRIVITI ALLE NOSTRE COMMUNITY