Home Cronaca di Palermo Alluvione di Palermo: 1 milione per i danni e riconoscimento per il cuore dei soccorritori

Alluvione di Palermo: 1 milione per i danni e riconoscimento per il cuore dei soccorritori


Redazione PL

Accogliendo la proposta avanzata da diversi parlamentari, si è deciso che il contributo sia erogato direttamente al Comune che sarà poi responsabile delle procedure di risarcimento

Un milione di euro e la “Tessera preziosa del Mosaico a Palermo”. Gli uni esitati favorevolmente dalla prima Commissione dell’Assemblea Regionale come contributo straordinario a favore del Comune di Palermo colpito dall’alluvione dello scorso 15 luglio; l’altra consegnata agli agenti della Polizia di Stato e ai Vigili del Fuoco intervenuti durante il nubifragio dello scorso 15 luglio a Palermo. Un riconoscimento per aver soccorso i cittadini.

L’AUSPICIO DI MARIANNA CARONIA 

Accogliendo la proposta avanzata da diversi parlamentari, si è deciso che il contributo sia erogato direttamente al Comune che sarà poi responsabile delle procedure di risarcimento.
Il Disegno di legge passa ora all’esame della Commissione Bilancio “dove – afferma Marianna Caronia, di recente resasi protagonista dell’abbandono della Lega per “visione non democratica della politica”– sarà necessario individuare subito la copertura finanziaria, per fare in modo che questa somma, per altro probabilmente insufficiente per il rimborso di tutti i danni subiti da centinaia di cittadini e imprese, sia disponibile immediatamente e non dopo eventuali ricerche, autorizzazioni e rimodulazioni fra le voci del bilancio regionale che richiederebbero mesi, se non anni.”

UN OMAGGIO AL GRANDE CUORE DEI SOCCORRITORI

E’ stato invece alla presenza del Prefetto Giuseppe Forlani e del questore Renato Cortese, che il sindaco Leoluca Orlando ha consegnato l’onorificenza al Comandante provinciale dei Vv.Ff. Agatino Carrolo, in rappresentanza di tutti gli uomini impegnati nelle attività di ricerca e soccorso, nonché agli agenti ed operatori di Polizia Francesco Ruggeri, Giuseppe Randazzo, Massimiliano Imperiale, Matteo Arcara, Matteo Cangemi, Salvatore Di Perna, Salvatore Vitale, Vincenzo Dell’Arte, Ignazio Alessio Patricolo, Rosario Marino, Salvatore Domenico Vasapolli, Salvatore Genovese, Achille Sagone, Alessio Frisco, Andrea Terrasini e Massimiliano Capo.

UOMINI IN DIVISA DETERMINANTI

Oggi più che mai – ha detto Orlando – il conferimento delle “Tessere Preziose del Mosaico Palermo” è un momento importante che rafforza il legame fra gli uomini e le donne in divisa e la città. Tutti questi lavoratori della sicurezza hanno operato con la loro consueta professionalità, ma sono tutti andati ben oltre, dimostrando la passione e l’amore per la vita che ne caratterizza l’impegno. Il loro contributo, insieme a quello di tanti altri cui nei prossimi giorni riconoscerò lo stesso tributo, è stato determinante per evitare una tragedia e rappresenta la sintesi della cultura della solidarietà che ispira la nostra città”.

LE PAROLE DEL PREFETTO FORLANI

Per il prefetto Forlani l’intervento in risposta alla bomba d’acqua è stato un “esempio di organizzazione del sistema per il soccorso. Grande collaborazione istituzionale prima di tutto per la salvaguardia della vita umana“. Per il questore Cortese. “L’apprezzamento va a tutti coloro che con coraggio hanno salvato tante persone, un impegno degli agenti che è andato oltre la divisa e oltre il servizio”.

———————————————————————————————–

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

«Manager senza scrupoli»: pugno duro dei giudici su Candela, ex commissario anti-Covid

Potrebbero interessarti