Home Politica AMAT, verso il rilancio e il risanamento: approvata delibera in giunta

AMAT, verso il rilancio e il risanamento: approvata delibera in giunta


Redazione PL

L'assessore Maurizio Carta: “Oggi abbiamo compiuto un atto importante che riconosce AMAT come un’azienda in grado non solo di risanarsi ma anche di sviluppare il servizio e renderlo più efficiente"

amat

Oggi la Giunta, su proposta dell’Assessore alla Mobilità sostenibile, Maurizio Carta, ha approvato una delibera relativa al miglioramento del trasporto pubblico locale che contiene un atto di indirizzo per sancire come prioritaria l’esigenza che l’AMAT attui il suo “Piano di Risanamento ed efficientamento”. Questo le misure correttive predisposte dall’Azienda per il superamento della perdurante crisi aziendale e tornare ad erogare uno dei principali servizi alla cittadinanza.

AMAT, LE RICHIESTE DELLA GIUNTA

La Giunta, nel chiedere l’esecutività del piano, indica ad AMAT di redigere un conseguente piano di miglioramento dei servizi erogati alla collettività cittadina, sotto un profilo di efficacia, efficienza, sicurezza e regolarità, con l’individuazione di obiettivi misurabili e certi. Ad AMAT viene chiesta, quindi, la predisposizione di un conseguente Piano Industriale che preveda un rigoroso piano di miglioramento dei servizi affidati e che espliciti una visione prospettica di sviluppo del Trasporto Pubblico Locale sia su gomma che su ferro (linee esistenti e quelle future da attuare) che garantisca una maggiore capillarità nei collegamenti tra il centro e le periferie urbane, e che preveda anche forme di parziale autofinanziamento, nonché l’aumento dei ricavi derivanti dai servizi prestati.

IL PIANO DELLA SOSTA TARIFFATA

La Giunta, pertanto, come atto propedeutico al risanamento ha approvato il “Piano della Sosta Tariffata della Città di Palermo”, predisposto dall’Ufficio Tecnico del Servizio Mobilità Urbana. In vigore con decorrenza 01.01.2023, limita al perimetro delle zone A, B, C e D, cioè alle aree più centrali della città (dal centro storico a viale Lazio, Mondello e Sferracavallo), la gestione di AMAT, riservandosi di individuare le nuove modalità di utilizzo delle altre aree divenute zone bianche in attesa di nuove determinazioni sulla loro gestione.

Inoltre, viene dato mandato all’AMAT, con valore di direttiva vincolante, di predisporre un Programma Ordinario di Esercizio per il Trasporto Pubblico Locale che consenta alla società di erogare con maggiore efficienza ed efficacia il Trasporto Pubblico Locale, il quale, oltre a garantire una maggiore capillarità, incrementi gli obiettivi chilometrici, ai fini della corresponsione per intero del corrispettivo a carico della Regione. La delibera prevede che la rimodulazione di ulteriori servizi (rimozione coatta, servizi di car/bike Sharing, segnaletica stradale, etc.) sarà oggetto di successivo provvedimento in sede di rimodulazione del contratto di servizio.

Infine, la Giunta ha chiesto agli uffici di modificare e/o sopprimere tutte le clausole contrattuali che possano essere oggetto di contenziosi interpretativi. Con riferimento, per esempio, alle norme contrattuali che riguardano ZTL, TARI ed altri Tributi comunali.

CARTA: “UN ATTO IMPORTANTE”

“Oggi abbiamo compiuto un atto importante che riconosce AMAT come un’azienda in grado non solo di risanarsi ma anche di sviluppare il servizio e renderlo più efficiente e che avvia un processo di risanamento finanziario, riduzione dei costi e miglioramento delle entrate e di revisione del piano industriale per consentire ad AMAT di essere l’azienda della mobilità sostenibile dei palermitani, potendo investire progressivamente sui mezzi, sul personale, sui processi, sull’auto-finanziamento, sull’innovazione, sulla sicurezza”. Così dichiara l’Assessore Carta.

“È una delibera di sistema che rimette al centro dell’azione di governo la qualità del trasporto pubblico e, di conseguenza, la qualità della vita dei cittadini”. “La delibera è anche il frutto di una sana collaborazione tra la Giunta, gli Uffici comunali e l’Azienda per il comune obiettivo del rilancio della mobilità urbana”.

Plauso da parte del sindaco Roberto Lagalla. “Fin dall’inizio dell’attuale consiliatura ho prestato la massima attenzione al raggiungimento di migliori livelli di efficienza delle società partecipate e ali loro rilancio, in relazione alla rilevanza dei servizi essenziali erogati alla cittadinanza. In particolare, su AMAT, insieme all’Assessore Carta e al Vicesindaco Varchi, abbiamo operato per consentirle alla Partecipata di uscire dalla perdurante crisi aziendale e per risolvere i contenziosi che la paralizzano, al fine di rendere un servizio efficiente, regolare, sicuro e capillare ai cittadini”.

CONTINUA A LEGGERE

AMAT Palermo, ritardo nel pagamento stipendi: le spiegazioni dell’Assessore Carta

Potrebbero interessarti