Palermo, terminati i lavori per l’anello ferroviario tra via Amari e via Roma

Conclusi i lavori di costruzione dell’anello ferroviario che negli scorsi mesi hanno bloccato via Emerico Amari a Palermo. I cantieri proseguivano fino in via Roma e rappresentavano un forte disagio per il traffico cittadino, in quello che è un punto nevralgico per la circolazione del centro città. Ci si aspetta, dunque, una maggiore fluidità per quanto riguarda la viabilità.

MINIMO RITARDO NONOSTANTE IL COVID-19

I lavori dell’anello ferroviario sono stati caratterizzati in questi mesi da ritardi e blocchi dovuti all’emergenza Coronavirus che ha reso impossibile il lavoro degli operai. Nonostante questo, Rete Ferroviaria Italiana e la ditta D’Agostino hanno mantenuto la promessa di velocizzare le operazioni e sono arrivati alla conclusione in tempi ragionevoli. La fine del cantiere era prevista, infatti, per il 30 aprile. Dunque, a conti fatti, il ritardo è di solo una settimana. Gli interventi di costruzione erano ripresi il 4 maggio con l’arrivo della Fase 2 dell’emergenza sanitaria. La conclusione dell’opera permetterà, inoltre, di ristabilire la normale circolazione urbana dopo mesi di disagi che portavano ad un’eccessiva congestione del traffico.

I due enti impegnati nella realizzazione dell’opera hanno inoltre deciso di anticipare i lavori sulla tratta che porta dalla stazione Notarbartolo a Giachery per via della chiusura delle scuole. La mancanza di una grande mole di studenti all’interno dei treni permette, infatti, di anticipare gli interventi e consentire spostamenti più efficaci alla ripresa delle normali attività. 

LE DUE FASI DEI LAVORI

L’anello ferroviario è un progetto che va verso la “chiusura”, dopo anni di ritardi. Gli interventi sono stati divisi in due fasi: la prima riguarda la tratta Giachery – Politeama, lunga circa 1,6 Km che comprenderà le fermate Libertà, Porto e Politeama. Il costo di questa prima fase dei lavori si aggira sui 150 milioni. La seconda parte dei lavori riguarda la tratta che porta dal Politeama alla stazione Notarbartolo, lunga circa 1 Km e costituita da una galleria di circa 800 metri. Questa parte del percorso include la fermata Malaspina. 

VISITA LE NOSTRE PAGINE FACEBOOK

Advertising
Advertising

Leggi anche

Comune di Palermo, stipulata intesa per il corretto utilizzo delle risorse Pnrr

Palermo, aggredisce e trascina medico dell’ospedale Cervello: denunciato

Manifesti con le foto degli amanti della ex a Palermo, quando a farne le spese è sempre la donna