Bambini e diritto alla salute, a Palermo il sit-in al davanti al teatro Massimo

Bambini e diritto alla salute: sono questi i temi al centro del sit-in “La salute è un diritto e non un rovescio”, che si terrà a piazza Verdi, a Palermo, il 26 febbraio alle ore 10.30. La manifestazione, in occasione della Giornata mondiale delle malattie rare, è autorizzata dal Comune di Palermo e vede la sinergia tra diverse associazioni presenti sul territorio siciliano.

Al fianco di tante famiglie ci saranno, in particolare, Cira Maniscalco, presidente del Cosmann, Comitato regionale per le malattie rare neurologiche e neurochirurgiche; Fabrizio Artale, presidente del Movimento per la salute dei giovani; Maricetta Tirrito, presidente dell’Associazione Una Donna; Cinzia Calderone, presidente Associazione Iris; Antonio Tomaselli, fondatore del Movimento Cittadini in Rete.

Un momento di confronto con lo scopo di focalizzare l’attenzione sui bisogni delle famiglie che hanno quotidianamente a che fare con la malattia. Un modo per protestare contro carenze e chiedere aiuto alle istituzioni. In particolare, per lottare affinché la Sicilia possa dotarsi di reparti di neurochirurgia e cardiochirurgia pediatrica all’avanguardia. Con un pensiero anche per i bambini vittima della guerra in Ucraina.

Gli interventi verranno non solo dal mondo dell’associazionismo, ma anche della medicina, dell’avvocatura e dello spettacolo. Sarà presente, tra gli altri, anche l’attore Francesco Benigno, che ha mostrato più volte sensibilità ai temi oggetto della manifestazione.

Il sit-in vedrà, tra l’altro, l’esibizione della Piccola Accademia dei Talenti, diretta da Simona D’Angelo. I bambini canteranno diverse canzoni davanti al teatro Massimo. Previsto il contributo anche dell’associazione Teniamoci per mano Onlus – distretto Palermo e dei suoi clown e, infine, un’esibizione di capoeira.

CONTINUA A LEGGERE

Advertising
Advertising

Leggi anche

“Le Donne del Vino per le donne”, in Sicilia il primo wine lunch solidale on the road

Palermo, tornano i concerti all’Ippodromo: capienza per oltre 50mila spettatori

Ceramiche siciliane in mostra alla Casa Museo “Joe Di Maggio”