Bonus 200 euro, ultime ore per richiederlo: ecco come fare

 

Ultime ore per richiedere il bonus una tantum da 200 euro. Ecco come lavoratori autonomi e non solo possono fare.  

Bonus 200 euro, chi può richiederlo

Innanzitutto, ricordiamo che a poter richiedere la percezione del bonus sono:

  • gli iscritti alla gestione speciale degli artigiani;
  • gli iscritti alla gestione speciale dei commercianti;
  • gli iscritti alla gestione speciale per i coltivatori diretti e per i coloni e mezzadri, compresi gli imprenditori agricoli professionali;
  • i pescatori autonomi;
  • i liberi professionisti iscritti alla Gestione Separata, compresi i partecipanti agli studi associati o società semplici.
  • i lavoratori iscritti in qualità di coadiuvanti e coadiutori alle gestioni previdenziali degli artigiani, esercenti attività commerciali, coltivatori diretti coloni e mezzadri.
 

I requisiti e domanda

Per beneficiare del bonus una tantum, i richiedenti devono avere percepito un reddito complessivo lordo non superiore a 35.000 euro nel periodo d’imposta 2021.

La domanda deve essere presentata esclusivamente tramite il portale Inps (‘Indennità una tantum 200 euro – Domanda’), se a richiederlo è il lavoratore dipendente iscritto contemporaneamente ad una delle gestioni previdenziali dell’Ente e a uno degli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza. Quanto invece al lavoratore autonomo iscritto esclusivamente presso altri enti di previdenza obbligatoria, potrà trasmettere la richiesta direttamente a questi ultimi.

In arrivo la tredicesima, importi e date pagamenti: ecco per chi sarà più ricca

 

Advertising
Advertising

Leggi anche

Bonus Cultura, via alle domande: a chi spetta e come farne richiesta

Bollette del gas in calo, risparmio annuo di 845 euro: le stime

Il ministro Giorgetti: «Da febbraio bollette più leggere del 40%»