Il Parlamento Ue approva l’obbligo del caricabatteria universale

Per i consumatori è in arrivo il caricabatteria universale. Il Parlamento Europeo nella seduta del 4 ottobre ha approvato in via definitiva la legge che permetterà i di potere presto disporre di  un’unica porta di ricarica per i dispositivi elettronici di piccole dimensioni. La legge è passata con 602 voti favorevoli, 13 contrari e 8 astenuti, ed e ha delineato come data di scadenza la fine del 2024. Quindi, entro questa data.  tablet, telefoni, fotocamere, auricolari e cuffie, console per videogiochi portatili e altoparlanti portatili, e-reader, tastiere, mouse, sistemi di navigazione portatili, cuffiette e laptop ricaricabili via cavo, nell’Unione europea dovranno essere dotati della porta di ricarica di tipo Usb-C, a prescindere dal marchio.

Per quanto riguarda invece i computer portatili l’obbligo di caricabatteria partirà dalla primavera del 2026. La decisione rientra in una più ampia serie di normative che l’Ue sta approvando. Sono volte a ridurre i rifiuti derivanti da componenti elettroniche e a consentire ai consumatori di adottare scelte più sostenibili.

Advertising
Advertising

Leggi anche

Maltempo in Sicilia, in serata nuovo deciso peggioramento: le previsioni

Ondata di forte maltempo, allerta arancione per mezza Sicilia

Maltempo, rischio piogge alluvionali e temporali: allerta meteo su Palermo