Movida selvaggia, controlli nel centro storico di Palermo: multe per 35 mila euro

Proseguono i controlli della Polizia Municipale nel centro storico di Palermo per contrastare la cosiddetta movida selvaggia e salvaguardare la sicurezza e la vivibilità dei luoghi.

Gli accertamenti effettuati, coordinati dai commissari Rosario Gambino (Polizia Urbana), Carmelino Di Maria (Controllo Attività Produttive e artigianali/antifrodi), Francesco Fuschi (Polizia Tributaria) e Carmela Scola (Nucleo Vigilanza Pubblicità), hanno riguardato, in particolare, via Maqueda e le vie limitrofe. Hanno coinvolto sia attività commerciali su sede fissa sia ambulanti su area pubblica. Nove le pattuglie coinvolte, per un totale di 21 accertatori.

Movida selvaggia, controlli in via Maqueda e dintorni

Nel complesso, sono state 45 le attività commerciali su sede fissa controllate, 8 gli accertamenti che hanno riguardato venditori ambulanti.

Sono state rilevate sedici violazioni ai sensi dell’art. 20 C.d.S. (occupazione illecita di suolo pubblico), quattordici violazioni al Regolamento Dehors, diciassette al Regolamento Pubblicità, sei al Regolamento comunale TOSAP, sei ai sensi dell’O.S. 171/15 (isola pedonale), due ai sensi dell’Art. 2 c. 2 L.R. 18/95 (non autorizzati a esercitare nel Comune di Palermo), tre attività con DIA sanitaria non aggiornata, due sprovviste di SCIA, altre due attività sanzionate per gravi carenze igieniche. 

Infine, un sequestro effettuato e sedici comunicazioni di reato. Le sanzioni amministrative applicate hanno raggiunto un ammontare di circa 35 mila euro in totale.

CONTINUA A LEGGERE

 

Via Maqueda, guerra alla “movida selvaggia”: controlli in 40 attività commerciali

Advertising
Advertising

Leggi anche

Comune di Palermo, stipulata intesa per il corretto utilizzo delle risorse Pnrr

Palermo, aggredisce e trascina medico dell’ospedale Cervello: denunciato

Manifesti con le foto degli amanti della ex a Palermo, quando a farne le spese è sempre la donna