Orlando: «Pioggia più violenta della storia, non è il momento della polemica»

Questo pomeriggio su Palermo si è abbattuta una vera e propria bomba d’acqua che, oltre ad aver procurato numerosi disagi sulla circolazione, ha causato danni e dispersi. I sottopassi di Viale Regione sarebbero risultati fatali per due persone. Sulla terribile vicenda si è pronunciato il Sindaco di Palermo con una nota diffusa dal Comune.

“Oltre un metro di pioggia è caduta oggi a Palermo in meno di 2 ore – ha dichiarato Orlando -. La pioggia più violenta nella storia della città almeno dal 1790, pari a quella che cade in un anno. Una pioggia che nessuno, nemmeno i metereologi che curano le previsioni nazionali, aveva previsto, tanto che nessuna allerta di Protezione Civile era stato emanata per la nostra città”.

Nella missiva Leoluca Orlando sostiene che in presenza di una previsione corretta si sarebbe potuto evitare, almeno in parte, quanto successo, ma allo stesso tempo prende le difese della Protezione Civile: “Se l’allerta fosse stata diramata, sarebbero state attivate le procedure ordinarie che, pur nella straordinarietà degli eventi di oggi, avrebbero potuto mitigare i rischi. Ma non è il momento della polemica che lascio ad altri -spiega -, anche perché so bene che la Protezione Civile opera con grande professionalità basandosi su delle previsioni metereologiche fatte da altri e che oggi evidentemente nessuno poteva fare con accuratezza”.

“Quanto è avvenuto deve spingerci ancora di più ad una profonda riflessione – continua il Sindaco – e a fare nostre le parole di ieri del nostro arcivescovo sul modello di sviluppo che sempre più sta alterando il rapporto fra l’uomo e l’ambiente e il clima del nostro pianeta”.

L’Amministrazione comunale nelle ultime ore è a lavoro per assicurare ai palermitani una città più vivibile: “In queste momenti tutta la macchina comunale è impegnata per affrontare questa emergenza non annunciata al massimo dell’impegno e della professionalità mentre – conclude Orlando – attendiamo con apprensione che i Vigili del Fuoco ci diano notizie sulle persone che ancora al momento risultano disperse e siamo vicini ai loro familiari.


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

VIDEO|Nubifragio a Palermo, i sommozzatori cercano eventuali dispersi

Advertising
Advertising

Leggi anche

Amministrative in Sicilia, si vota in 129 Comuni: ecco quando

Matteo Renzi attacca Scarpinato: «Vergognati, sei qui grazie alla trattativa Stato-mafia»

Caso Cospito, la premier telefona in diretta alla Palombelli: «Il governo non alza i toni»