Picchiata e violentata, in arresto un 27enne: “Non voleva spacciare droga”

La Polizia di Catania ha tratto in arresto un uomo di 27 anni, accusato di aver violentato e malmenato la sua compagna ucraina. Il tutto perché la donna si sarebbe rifiutata di spacciare droga. Il 27enne deve ora rispondere di lesioni personali gravi e violenza sessuale in concorso con una persona non identificata ed una minorenne.

Ucraina picchiata e violentata: arrestato 27enne

Ad emettere il provvedimento restrittivo, lo scorso 3 ottobre, è stato il Gip di Catania. L’uomo era stato arrestato il giorno dopo l’aggressione, perché destinatario di un ordine di esecuzione per carcerazione emesso dal Magistrato di Sorveglianza di Messina per reati in materia di stupefacenti e contro il patrimonio.

Il provvedimento restrittivo notificato dalla Polizia di Stato giunge al termine di indagini avviate lo scorso 12 luglio, dopo la segnalazione alla sala operativa della questura. A chiamare la donna straniera, vittima di un’aggressione all’interno di una struttura ricettiva nel centro cittadino. I sanitari le avevano prestato le prime cure e l’avevano poi portata in ospedale. La vittima ha riportato gravi lesioni.

CONTINUA A LEGGERE

Picchiata in carcere Alessia Pifferi: “Schiaffeggiata e presa per i capelli”

 

 

Advertising
Advertising

Leggi anche

Maltempo in Sicilia, Schifani in contatto con Protezione civile: “Valuteremo stato di calamità”

Continua il maltempo in Sicilia, strade allagate e forti mareggiate | VIDEO

Omicidio in Sicilia dopo una lite, cinque indagati