Home Economia e lavoro Sicilia: attività commerciali chiuse domenica e festivi

Sicilia: attività commerciali chiuse domenica e festivi


Redazione

Nuova ordinanza del presidente della Regione Nello Musumeci

agonia

Le domeniche e nei giorni festivi in Sicilia attività commerciali chiuse. Nuova ordinanza del presidente della Regione Nello Musumeci per limitare il contagio da Covid. Resteranno aperte farmacie, parafarmacie, tabaccherie ed edicole e del domicilio per i prodotti alimentari, dei combustibili per uso domestico e per riscaldamento.

“Siamo in una fase di grande attenzione. Quest’ordinanza ha l’obiettivo di evitare assembramenti la domenica e i giorni festivi, come testimoniato da alcune foto dei media. Chiediamo a tutti uno sforzo in queste giornate importanti. Lo dobbiamo a tutti gli operatori sanitari impegnati in una capacità di intervento senza precedenti, ma anche agli operatori economici in difficoltà. Bisogna tornare a una vita normale nel minimo del possibile”. Le parole del presidente Musumeci.

CONFRONTO CON IL MINISTRO SPERANZA

Lungo colloquio tra il presidente della Regione Musumeci e il Ministro della Salute Speranza. “Mi ha anticipato la decisione di rinnovare la propria ordinanza per tutte le zone arancioni in Italia. Per la prossima settimana è programmato un primo confronto tecnico per una nuova valutazione del rischio-Regione. il ministro ha avuto modo di evidenziare il miglioramento del quadro regionale” . Ha sottolineato Musumeci.

Il presidente della Regione Sicilia lancia un messaggio: evitare polemiche per dividere le istituzioni. “Serve tempestività, ma soprattutto rigore scientifico. Maggiori controlli per garantire effettività alle misure“.

NON SOLO LIMITI PER LE ATTIVITA’ COMMERCIALI

Sempre nella serata di giovedì Musumeci ha allargato il numero di zone rosse in Sicilia. A Bronte (nel Catanese), Cesarò e San Teodoro (in provincia di Messina), Misilmeri (nel Palermitano) e Vittoria (in provincia di Ragusa) si aggiungono: Acate, e Comiso (sempre nel Ragusano), Camastra (in provincia di Agrigento), Ciminna (in provincia di Palermo) e Maniace (in provincia di Catania).

Potrebbero interessarti