Home Cronaca di Palermo L’autista di Messina Denaro: “Non sapevo fosse lui, mi aveva chiesto aiuto”

L’autista di Messina Denaro: “Non sapevo fosse lui, mi aveva chiesto aiuto”


Redazione PL

“Non lo sapevo che fosse Matteo Messina Denaro”. Lo ha detto Giovanni Luppino, l’autista del boss Matteo Messina Denaro arrestato con il latitante lunedì mattina, rispondendo alle domande del gip Fabio Pilato. Difeso dall’avvocato Giuseppe Ferro, l’uomo ha risposto per un’ora circa alle domande del gip. Sostiene che il boss gli sarebbe stato presentato come un parente di Andrea Bonafede e che gli aveva chiesto di accompagnarlo alla clinica Maddalena per la chemioterapia.

“Solo un pazzo lo avrebbe accompagnato sapendo che era il boss” – queste le sue parole.

Giovanni Luppino

Luppino, agricoltore di Campobello di Mazara, era alla guida dell’auto che ha condotto il super latitante Matteo Messina Denaro alla clinica La Maddalena di Palermo lunedì scorso, poco prima della cattura. Incensurato, l’uomo è un volto del tutto nuovo per gli inquirenti.

CONTINUA A LEGGERE

Potrebbero interessarti