Home Sport Autoslalom Valle dello Jato, un fine settimana di motori e solidarietà

Autoslalom Valle dello Jato, un fine settimana di motori e solidarietà


Mirko Valenti

Protagonisti i ragazzi diversamente abili dell’Associazione Italiana Assistenza Spastici sezione di Partinico.

autoslalom

Il rombo dei motori ed i sorrisi dei ragazzi diversamente abili saranno gli ingredienti di questo fine settimana dedicato all’autoslalom Valle dello Jato. Oltre alla gara, valida per il campionato nazionale federale ACI Sport, si svolgerà anche il “Trofeo Cuori e Motori” volto all’inclusione sociale dei ragazzi diversamente abili dell’Associazione Italiana Assistenza Spastici sezione di Partinico.

Gli organizzatori del Team Palikè ASD sono stati affiancati dall’associazione Guida Sicura e Sportiva Service, per far diventare i ragazzi diversamente abili i copiloti dei driver del Club “Non solo Fiat 500 Sicilia” per la manifestazione che si svolgerà il 9 luglio per le strade di San Giuseppe Jato e San Cipirello.

AUTOMOBILISMO E SOLIDARIETÀ

I due comuni, insieme all’Assemblea Regionale Siciliana e alla Città Metropolitana di Palermo, hanno dato il loro patrocinio alla manifestazione “Cuori e Motori”; un evento che nasce dalla “volontà di alcuni appassionati di automobilismo – come racconta l’organizzatore Giuseppe Siviglia –, che grazie al supporto di sponsor locali sensibili all’argomento sono riusciti a mettere il carburante per mettere in piedi questa
competizione agonistica. ma volevamo fare anche qualcosa di più importante – aggiunge -. Il nostro è un territorio che ha un trascorso di sofferenza, che ha bisogno di essere rivalutato, ha bisogno di attenzione, di pace, di cuore, di materia pulsante.

Chi pratica questo sport ha un cuore grande. Ancor più grande, però, è quello di chi è diversamente abile. Allora abbiamo pensato di unire i cuori degli sportivi e dei ragazzi diversamente abili, che non possono fare tante cose che noi diamo per scontate, ma che sono parte integrante della nostra società, una parte che non dobbiamo sottovalutare. Abbiamo deciso di far battere i loro cuori all’unisono; da qui nasce Cuori e Motori, per regalare un momento di felicità, di aggregazione, una giornata di divertimento per tutti, indistintamente. Perché in fondo, per certi versi siamo tutti diversamente abili”.

TESTIMONIAL D’ECCEZIONE 

L’evento ha anche un testimonial d’eccezione, l’attore Rosario Terranova che spesso vediamo impegnato sui campi di gara che dichiara: “Il mondo dei motori torna finalmente a San Giuseppe Jato. Sono emozionato alla sola idea, perché mentre prima per chi aveva difficoltà motorie, psichiche, neurologiche partecipare ad una manifestazione motoristica era difficile, adesso, grazie al lavoro di associazioni come Team Palikè e Guida Sicura e Sportiva Service, c’è sempre più integrazione. Ricordo le emozioni, mia e di mio padre, che per anni è stato disabile, ogni volta che riusciva a seguirmi in gara. Per il futuro spero che i ragazzi diversamente abili possano essere sempre più parte attiva nell’organizzazione di questa e
tante altre manifestazioni motoristiche“.

IL PROGRAMMA

Sul piano prettamente sportivo vedremo 31 piloti contendersi la vittoria finale della gara che si svolgerà lungo la SP 20 su un tratto di 2,850 km. I motori si accenderanno sabato 9 luglio alle 18 per la parata per le vie dei due centri urbani con i ragazzi dell’AIAS a far da co-piloti sulle vetture messe a disposizione dal Club “Non solo Fiat 500 Sicilia”. Alle 19 l’arrivo in via Roma a San Cipirello, con l’esposizione delle vetture e la cerimonia di premiazione del Trofeo Totò Coniglio.
A seguire, il rientro a San Giuseppe Jato dove è previsto un village. Tra le attività, sarà possibile provare lo slalom al simulatore della Driving Simulation Center di Sciacca. Domenica 10 si comincia alle 8 con le attività del 1° Autoslalom Valle
dello Jato, che si chiuderanno con la cerimonia di premiazione alle ore 16,30.

 

Potrebbero interessarti