Home Cultura Anche Palermo dice no al razzismo: a Ballaró il murale in memoria di George Floyd

Anche Palermo dice no al razzismo: a Ballaró il murale in memoria di George Floyd



L'iniziativa è nata dal rapper Picciotto e dallo street artist Alec

Dopo la scritta “I Can’t Breathe” apparsa tra gli scogli del Foro Italico di Palermo, anche a Ballarò si continua a ricordare George Floyd, afroamericano ucciso da un agente di polizia a Minneapolis. Gli artisti del capoluogo siciliano si mobiliteranno nelle prossime ore per una manifestazione proprio nello storico quartiere per dire “No al razzismo”.

MANIFESTAZIONE CONTRO IL RAZZISMO E L’ABUSO DI POTERE

Il murale, realizzato dallo street artist palermitano Alec, è nato dalla collaborazione tra quest’ultimo e Christian Paterniti, in arte Picciotto, noto rapper anch’esso palermitano. L’opera ritrae il volto del cittadino afroamericano brutalmente ucciso, accompagnato da una vignetta che recita la frase “No Racism”.

Intorno alle 17 di oggi, a piazza Mediterraneo, nel quartiere Ballarò, si terrà una manifestazione per ricordare il decimo anniversario dalla riqualificazione della piazza. L’evento sarà l’occasione per ricordare l’importanza della lotta ad ogni forma di discriminazione e abuso di potere. Tanti tra artisti, attivisti e gente comune prenderanno parte alla manifestazione.

__________

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI:

«Arte è Martello», lo sciopero degli artisti suona a Ballaró

VISITA LE NOSTRE PAGINE FACEBOOK

ISCRIVITI ALLE NOSTRE COMMUNITY

Potrebbero interessarti