Una bara perde liquidi al cimitero dei Rotoli, scoppia la protesta dei parenti dei defunti

Il deposito del cimitero dei Rotoli versa in condizioni igienico-sanitarie precarie. A rilevarlo i parenti di alcuni defunti che da mesi sono al deposito del cimitero palermitano

Non c'è pace nemmeno per i morti. Al cimitero dei Rotoli, questa mattina è scoppiata una protesta da parte di parenti di defunti che da mesi sono sistemati al deposito del camposanto palermitano in attesa della tumulazione. Con tanto di striscione, i manifestanti hanno voluto mettere all'attenzione dell'opinione pubblica le condizioni igienico-sanitarie in cui versano i Rotoli, con defunti che, tra le altre cose, stanno in deposito per mesi prima di essere seppelliti. Nello striscione, legato su un camioncino, un messaggio molto esplicito al Sindaco di Palermo Leoluca Orlando: "Vogliamo più dignità per i nostri cari defunti. Sindaco Orlando, dove sei? Tu non hai nessuno qui, vero? Vergogna!"

La scintilla che ha animato la protesta è stata la fuoriuscita di liquidi - così come è possibile vedere nel video - dall'interno di una bara, che ha provocato cattivo odore all'interno del deposito.