Home Cronaca di Palermo Trinacria al contrario: il tatuaggio del bergamasco è speculare

Trinacria al contrario: il tatuaggio del bergamasco è speculare


Redazione PL

Nel nuovo rapporto saldo tra il Nord e la Sicilia c'è un errore di fondo: il tatuaggio della Trinacria non è stato riprodotto correttamente.

Un gesto che vale più di mille parole: Ettore Consonni, il bergamasco contagiato dal Coronavirus che è stato curato con successo a Palermo, si è tatuato sul petto, in segno di riconoscenza, la Trinacria e la Sicilia. Un vero e proprio spot all’unione nazionale che, certamente, riempirà d’orgoglio tutti i siciliani. In questa storia a lieto fine, con un finale strappalacrime, però, c’è un piccolo (per così dire) neo: le tre gambe della Gorgone, che rappresentano le tre punte dell’isola, sono state disegnate in modo speculare rispetto al soggetto originale. E lo sappiamo: un tatuaggio è per sempre.

UN ERRORE CHE NASCONDE UN NUOVO LEGAME TRA NORD E SUD

L’idea è commovente ed arriva alla fine di un percorso di guarigione che ha salvato una vita umana e che ha fatto balzare la Sicilia, soprattutto la sanità di Palermo, agli onori delle cronache nazionali. Ma non tutte le ciambelle riescono con il buco, a quanto pare. L’intenzione è lodevole ma la realizzazione non è conforme alla realtà dei fatti: le gambe della Gorgone, simbolo della bandiera siciliana, sono al contrario. Speculari, per meglio dire. Un piccolo dettaglio, sfuggito ai più, che non inficia sulla bellezza dei fatti accaduti durante il periodo buio della “Fase 1” della lotta al Coronavirus: in questo lasso di tempo, infatti, Nord e Sicilia si sono riavvicinati sensibilmente aiutandosi a vicenda. Sulla scia delle cure rivolte a diverse persone residenti nell’Italia settentrionale sul territorio isolano, si sono registrate numerose iniziative a sfondo solidale: diversi macchinari sono arrivati nell’isola per sostenere i medici nella cura ai pazienti contagiati mentre da Palermo sono giunti i tipici cannoli siciliani (12mila) per regalare un dolce momento a chi combatteva in prima linea contro l’avanzata, ai tempi terribile, del virus.

Ma non solo: diverse alberghi della Sicilia hanno fatto sapere che i medici del Nord potranno soggiornare gratis nelle strutture durante le vacanze estive. Un periodo, meritatissimo, di svago dopo mesi davvero duri ed intensi. Il tatuaggio, anche se sbagliato, rientra in questo turbine di unione nazionale portata dal Covid-19. Cosa importa, alla fine, se le gambe della Trinacria sono state disegnate in modo speculare? È il pensiero quello che conta…

VISITA LE NOSTRE PAGINE FACEBOOK

ISCRIVITI ALLE NOSTRE COMMUNITY

  

Potrebbero interessarti