Home Ambiente e tecnologia Bike sharing, aumenta il parco bici a Palermo: un’altra azienda investe sul capoluogo siciliano

Bike sharing, aumenta il parco bici a Palermo: un’altra azienda investe sul capoluogo siciliano


Redazione PL

L'offerta si amplia grazie all'investimento della società Lime Tecnology. "Una conferma dell'ottimo lavoro svolto dall'Amministrazione comunale, che ha scelto di puntare sulla mobilità sostenibile per gli spostamenti urbani", afferma il sindaco Leoluca Orlando

bike

Aumenta il numero delle bici a pedalata assistita e a flusso libero, cioè senza l’obbligo del parcheggio in una stazione. Dopo Dott, ad ottenere l’autorizzazione del Comune per introdurre questo tipo di biciclette è la società Lime Technology, già presente in città con i monopattini. Si tratta di 500 bici e 50 biciclette biposto, quest’ultime da posizionare su percorsi da concordare con il personale del Servizio Mobilità Urbana. “Il servizio di bike sharing – afferma il sindaco Leoluca Orlando costituisce ormai un elemento importante nella mobilità urbana palermitana. Un’offerta che si amplia ancora grazie alla società Lime Technology, che ha deciso di investire ulteriormente nella nostra città portando anche le biciclette elettriche in condivisione; e confermando così l’ottimo lavoro svolto dall’Amministrazione comunale, che ha scelto di puntare sulla mobilità sostenibile per gli spostamenti urbani”.

L’Assessore all’Urbanistica, Ambiente e Mobilità Giusto Catania aggiunge: “Si amplia ancora l’offerta del bike sharing a pedalata assistita e a flusso libero, grazie alla società Lime Tecnology, che rappresenta una grande innovazione per la città di Palermo; sempre più proiettata a valorizzare scelte di mobilità sostenibile e di conversione ecologica del trasporto. L’uso delle corsie ciclabili ha reso più sicuri gli spostamenti in bicicletta, e siamo certi che con l’implementazione del nuovo bike sharing ci saranno ulteriori benefici per la mobilità urbana e per la qualità dell’aria”.

Potrebbero interessarti