Home Catania Live Blackout a Palermo: diverse zone restano al buio anche per ore

Blackout a Palermo: diverse zone restano al buio anche per ore


Redazione PL

L'Associazione CID (Centre For International Development), impegnata nella tutela dei consumatori, ha deciso di proporre una “class action” contro E-distribuzione per i disagi arrecati

blackout

Brusche interruzioni della corrente elettrica si verificano da giorni a Palermo. Blackout estivi, legati all’incremento dei consumi anche per via delle torride temperature, che hanno fatto sì che i cittadini si trovassero senza elettricità anche per diverse ore.

Le aree interessate dal fenomeno sono diverse. Blackout si sono infatti registrati in zona Oreto, San Lorenzo, Resuttana, Falsomiele e Bonagia. Si va da pochi minuti fino a diverse ore.

BLACKOUT A PALERMO, LA PROPOSTA DI CID

Sul fenomeno è intervenuta anche l’Associazione CID (Centre For International Development), impegnata nella tutela dei consumatori. Questa ha deciso di proporre una “class action” contro E-distribuzione per i disservizi grazie all’assistenza dello Studio Legale Palmigiano e Associati. Si sottolineano, in particolare, i problemi causati ai locali nella zona compresa tra l’Addaura e Vergine Maria.

“Al di là dei disagi nelle abitazioni  ieri i disservizi hanno riguardato anche i locali della zona che non hanno potuto lavorare, proprio nel periodo dell’anno durante il quale hanno maggiori richieste, con possibili danni anche per il cibo contenuto nei locali frigo che rischia, con queste temperature, di deteriorarsi provocando ingenti perdite economiche”. Così spiega Alessandro Palmigiano.

L’Associazione propone così a tutti gli interessati di inviare alla mail [email protected] una copia della bolletta dell’utenza elettrica e, in caso di ulteriori danni, un elenco e una breve descrizione. Al distributore, se non saranno provate circostanze eccezionali, verrà richiesto il risarcimento dovuto per legge e di porre comunque rimedio ai continui guasti ingiustificabili, soprattutto in un momento storico in cui famiglie e imprese sono gravate da bollette abnormi.

CONTINUA A LEGGERE

 

Potrebbero interessarti