Home Economia e lavoro Bonus affitti under 31: i nuovi limiti nella bozza della Legge di Bilancio

Bonus affitti under 31: i nuovi limiti nella bozza della Legge di Bilancio


Redazione

bonus

Novità sulle caratteristiche del bonus affitti per under 31, la detrazione che si rivolge ai più giovani che decidono di andare a vivere da soli in affitto. L’ultima bozza della Legge di Bilancio 2022 prevede, infatti, 34 articoli in più rispetto alla versione di ottobre. Per il bonus affitto sono indicate alcune modifiche, non tanto per il funzionamento quanto per la soglie della detrazione prevista.

La modifica

Il bonus affitti si rivolge ai giovani tra i 20 e i 31 anni non compiuti. La norma, nella versione che era uscita dall’esame del Consiglio dei ministri il 28 ottobre, stabiliva uno sconto fiscale per quanti affittassero una casa o una parte di essa come abitazione principale. I ragazzi, per i primi quattro anni di locazione, avrebbero potuto usufruire di una detrazione del 20% dell’ammontare del canone. Il limite massimo era stabilito a 2.400 euro.

L’ultima bozza del Ddl di Bilancio presenta tuttavia delle modifiche proprio per quanto riguarda quest’ultimo aspetto. La soglia dello sconto fiscale resta al 20% del canone di locazione, ma si abbassa a 2mila euro il limite annuo previsto per la detrazione. I 219 articoli del Ddl di Bilancio erano attesi al Senato entro oggi, 11 novembre, per l’avvio dell’esame in prima lettura.

Bonus affitti per under 31, a chi spetta

Il beneficio è accessibile a tutti i giovani che rientrano nella fascia d’età sopra indicata e che abbiano reddito complessivo non superiore a 15.493,71 euro. Questi devono stipulare un contratto di locazione (legge 431/98) per l’intera unità immobiliare o per una porzione di essa da destinare a propria residenza; anche in quest’ultimo caso deve trattarsi di una abitazione diversa da quella principale dei genitori o di coloro cui sono affidati per legge.

CONTINUA A LEGGERE

Potrebbero interessarti