Home Economia e lavoro Bonus bollette 600 euro per i lavoratori: a chi spetta e come richiederlo

Bonus bollette 600 euro per i lavoratori: a chi spetta e come richiederlo


Redazione PL

La misura, inoltre, potrebbe arrivare fino a 800 euro con il bonus carburante da 200 euro. 

Un bonus dal valore di 600 euro riconosciuto dal datore di lavoro che intende così contribuire alle spese per le utenze domestiche sostenute dal dipendente. E’ questa la nuova indicazione fornita dalla circolare dell’Agenzia delle Entrate. La misura, inoltre, potrebbe arrivare fino a 800 euro con il bonus carburante da 200 euro. 

Bonus 600 euro ai dipendenti: non c’è obbligatorietà

Innanzitutto, è necessario sottolineare come il contributo non rappresenti un obbligo per il datore di lavoro (privato) in nessun caso. Si tratta di una mera possibilità, ovvero l’azienda, dietro richiesta del dipendente, può decidere di sostenere il lavoratore contribuendo al pagamento delle utenze domestiche (luce, gas e acqua) che il dipendente ha pagato o deve ancora pagare, nel corso del 2022, per un valore massimo annuo di 600 euro. 
 
Non esiste, dunque, una vera e propria procedura per la richiesta del bonus all’azienda, visto che si tratta di una libera scelta.

Cosa fare se l’azienda acconsente?

Qualora l’azienda si dimostrasse interessata all’erogazione della misura, il lavoratore dovrà in tal caso presentare una serie di documenti atti a giustificare la somma spesa. Tra questi:

  • numero e l’intestatario della fattura;
  • la tipologia di utenza;
  • l’importo pagato;
  • la data e le modalità di pagamento.

Reddito di cittadinanza, ecco come il sussidio potrebbe cambiare

Potrebbero interessarti