Home Eventi, tv e spettacolo Brancaccio, da sabato “Luci in periferia”: progetto per il Natale

Brancaccio, da sabato “Luci in periferia”: progetto per il Natale


Redazione

Arriva Babbo Natale nel quartiere del capoluogo

Luci in periferia

Arriva Babbo Natale a Brancaccio, nella II Circosrizione, sabato 19 dicembre e si ferma fino a mercoledì 6 gennaio, con “Luci in periferia”. Progetto promosso ed organizzato dall’Associazione Castello e Parco di Maredolce APS, nell’ambito delle manifestazioni culturali dell’ Assessorato alle Culture del comune di Palermo.

” Il ruolo delle amministrazioni territoriali è quello di attivare sinergie positive con soggetti pubblici e privati. Il loro compito è sostenere, attraverso iniziative articolate in vari campi, la promozione della cultura nei suoi diversi aspetti al fine di incrementare lo sviluppo sociale, la crescita turistica del territorio e
il senso di appartenenza dei cittadini. Quest’anno il progetto del periodo natalizio “Luci in periferia” avrà un significato ancora più di speranza per l’intero quartiere e per le realtà locali così importanti che ivi operano”. Afferma Mario Zito, assessore alle Culture del Comune di Palermo

L’Associazione da anni è promotrice di attività di valorizzazione dei beni culturali e di riscatto sociale nel quartiere Brancaccio.

E’ un calendario ricco, dalle visite guidate agli spettacoli d’intrattenimento musicale e di cultura tradizionale con i l’opera dei pupi di Angelo Sicilia. Un evento che, nel rispetto delle misure anti Covid19, si svolgerà in streaming. Però siamo sicuri che non mancherà di emozionare e divertire grandi e bambini”. Dichiara Mimmo Ortolano, presidente dell’associazione

Gli eventi elaborati, in un’ottica di coesione sociale, con il coinvolgimento di varie fasce di età, con gli studenti e docenti del Liceo Basile con cui da anni l’associazione collabora.

Luci in periferia vuole contribuire alla partecipazione attiva dei cittadini, indispensabile all’affermazione dell’identità culturale locale. Un plauso va riconosciuto all’amministrazione comunale che, pur in un momento così difficile, ha dato la possibilità agli operatori culturali di potersi esprimere”. Dichiara Giusy Scafidi, vicepresidente dell’associazione

SI INIZIA SABATO MATTINA

A dare il via ” Tra canti e iochi “- sabato 19 dicembre 2020: con alle 11,30 apertura evento “Luci in periferia” con visita guidata del Castello di Maredolce ; si continua alle 17,30 con lo spettacolo con i pupi, dal titolo “Padre Pino Puglisi: un prete contro la mafia”, di Angelo Sicilia. Si prosegue mercoledì 23 dicembre alle 11,30 con dimostrazione e racconto sui giochi di strada.

” La bellezza dei luoghi” dà appuntamento mercoledì 23 dicembre 2020 alle 17,30 con gli Zampognari in Piazza. Domenica 27 dicembre alle 10,30 con la visita guidata dal Castello di Maredolce alla Chiesa di San Ciro.

“Luci in periferia” accompagna l’inizio del 2021 con altri appuntamenti: domenica 03 gennaio 2021, alle 10.30 visita guidata presso il Castello di Maredolce, si continua alle 17.30 con il concerto musica popolare Ensemble DolceVago. Il giorno dell’Epifania, mercoledì 6 gennaio, si apre alle 11,30 con un corteo storico in costumi d’epoca medievale. Si chiude, infine, alle 17,30 con lo spettacolo dei pupi ” Le farse di Nofrio e Virticchio”, di Angelo Sicilia.

Potrebbero interessarti