Home Bufera Samonà sulle SS, Fava: «Musumeci non ha nulla da dire sul suo assessore?»

Bufera Samonà sulle SS, Fava: «Musumeci non ha nulla da dire sul suo assessore?»


Lorenzo Cascio

Non si ferma la discussione su un verso scritto in un libro dell'assessore Samonà che parlava delle SS, neanche dopo la difesa di Salvini di ieri

È ancora polemica sulle scottanti parole scritte dal neo assessore regionale ai beni culturali, Alberto Samonà. La redazione de Il Fatto Quotidiano, rovistando nell’archivio del giornalista e scrittore, ha trovato un verso di un suo libro del 2001 che inneggiava alle SS: “Guerrieri della luce generati da padre antico e dalla madre terra” riferendosi all’organizzazione paramilitare della Germania nazista.

A rispondere alle critiche generate da questi fatti è stato inizialmente lo stesso assessore siciliano su Facebook: “Premesso che il nazismo è stato un orrore della storia e va condannato senza appello – aveva sottolineato Samonà –  è fin troppo facile creare “scoop” quando non vi è alcuno “scoop”. Si fa riferimento a un libro di poesie pubblicato circa vent’anni fa, nel quale avevo inserito, facendo un elenco, una carrellata di esempi che in varie epoche storiche avevano rappresentato espressioni diverse di riferimenti storici legati a tematiche esoteriche o metafisiche”.

IL LEADER DEL CARROCCIO DIFENDE IL SUO ASSESSORE

A difendere l’esponente leghista da questa bufera è lo stesso Matteo Salvini, in occasione del suo tour in Sicilia di ieri, come riportato da Adnkronos: “Le polemiche sull’assessore alla Cultura? Io mi occupo di lavoro e lotta alla mafia – dichiara – non di poesia. Ai poemi di Samonà preferisco quelli di Leopardi, non li ho letti e mai li leggerò. La sua storia e i suoi convegni testimoniano che qualsiasi tipo di dittatura, nazismo e comunismo sono la stessa feccia, sepolti dalla stessa polvere dell’infamia”.

E MUSUMECI?

A continuare questa diatriba politica è stato il deputato e presidente della Commissione Antimafia dell’ARS, Claudio Fava: “Anch’io, come Salvini, preferisco Leopardi: peccato non poterlo avere assessore alla cultura. Ma è davvero l’unica ridicola cosa che il capo della Lega sa dire? Parlare d’altro?”. Infine chiede una nuova presa di posizione da parte del vertice regionale: “E il presidente Musumeci, che ha opinioni su tutto, sul suo assessore esegeta delle SS non ha nulla da dire?“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE