Home Dal resto della Sicilia Rissa in zona rossa: a Caltanissetta pugni e bottigliate in un compleanno

Rissa in zona rossa: a Caltanissetta pugni e bottigliate in un compleanno


Pippo Maniscalco

Una festa di compleanno finisce a pugni e colpi di bottiglia. A Caltanissetta disattesa anche la zona rossa

Caltanissetta è zona rossa, ma se c’è da festeggiare un compleanno, evidentemente questo provvedimento anti-Covid diventa un fattore irrilevante. E, dulcis in fundo, la festa può anche finire in rissa, con pugni e colpi di bottiglia. Per i partecipanti ai “festeggiamenti”, oltre alle lesioni arriveranno anche le sanzioni, visto hanno violato le misure di contenimento contro la pandemia

UN COMPLEANNO FINITO MALE

La rissa si è verificata martedì pomeriggio a Caltanissetta, una zona che da dieci giorni è stata dichiarata rossa. Una cinquantenne ha pensato di festeggiare il compleanno di un’amica organizzandole una festa nella propria abitazione. L’amica festeggiata si è presentata con altri due amici, e i quattro hanno cenato e bevuto fino a tarda notte. Fino a quando, verso le 3, la padrona di casa ha fatto presente di essere stanca e, dopo l’ennesimo brindisi, ha invitato tre amici a lasciare l’abitazione. Ma la richiesta non è stato recepita dagli ospiti, che hanno continuato a fare bisboccia.

DISCUSSIONE DEGENERATA IN LITE

Fino a quando, dopo le insistenze, è iniziata una discussione, presto degenerata, tra la festeggiata e la padrona di casa, che è stata colpita con schiaffi e pugni. La donna ha reagito, ed ha rotto una bottiglia in testa all’ospite, ormai non più gradita, Sono intervenuti un’ambulanza del 118 e la polizia. I sanitari hanno medicato le ferite delle due donne, che hanno riportato escoriazioni agli arti, al volto e alla testa. La polizia sta decidendo le opportune sanzioni.

Potrebbero interessarti