Home Cronaca Catechista investita a Palermo, il parroco: “Ghendy c’era sempre per tutti”

Catechista investita a Palermo, il parroco: “Ghendy c’era sempre per tutti”


Francesca Catalano

Il ricordo del parroco della chiesa

Addio a Gandolfa Ilarda, conosciuta da tutti “Ghendy”. La donna, stamane, è stata travolta da un’auto, in via Duca della Verdura, angolo via Libertà. Inutili i soccorsi, purtroppo il suo cuore ha subito smesso di battere.

Chi la conosceva la ricorda come una donna generosa e molto dedita alla parrocchia di Santa Teresa del Bambino Gesù. Lì faceva la catechista. Tanti i ricordi commossi su Facebook, tanti la ricordano come un “angelo”.

GHENDY RENDEVA LA COMUNITÀ IL FIORE PIÙ BELLO

“Potrei dire che Ghendy era il fiore più bello di Santa Teresa – racconta, con la voce spezzata, padre Roberto, il parroco della chiesa, ai microfoni di PalermoLive – ma rischierei di sbagliarmi. Ghendy è colei che, con la cura, quotidiana e costante, rendeva la comunità di Santa Teresa il fiore più bello”.

“Era coinvolta nella catechesi, nella preparazione dei ragazzi e dei bambini dell’azione cattolica, era la referente per la catechiesi e poi stava ultimando il master universitario in pastoral counseling. Aveva già quasi pronta la tesi sui giovani”.

“Ghendy era colei che c’era, era sempre presente, sia per i ragazzini che per le famiglie”. – Conclude il parroco.

Potrebbero interessarti