Home Food & Drink Il miglior ristorante del mondo annuncia la chiusura: lo chef spiega il motivo

Il miglior ristorante del mondo annuncia la chiusura: lo chef spiega il motivo


Alessia Maranzano

noma copenaghen

Nel 2024, il Noma di Copenaghen, eletto tra i ristoranti migliori al mondo, chiuderà i battenti per un paio di anni. Le motivazioni dello chef René Redzepi alla base di questa scelta riguardano la riorganizzazione dello staff e degli spazi di lavoro in un’ottica sostenibile.

IL NOMA DI COPENAGHEN

È stato proprio il famoso chef danese René Redzepi ad annunciare la chiusura del suo ristorante, il Noma di Copenaghen, a causa dell’aumento dei costi e dei ritmi di lavoro non più sostenibili.

Il Noma di Copenaghen, acronimo di Nordic Mad, che significa cibo in danese, è famoso per i suoi menu che si caratterizzano per l’utilizzo di materie prime stagionali. La cucina di René Redzepi si basa su prodotti provenienti esclusivamente dalla regione scandinava come le carni di renna, i gamberetti neri delle gelide acque del mar del Nord, i licheni, le bacche e i funghi. Infatti, sin dalla sua apertura vent’anni fa, lo chef si è fatto portavoce di una cucina basata sulle tradizioni locali, unendo l’alta cucina alle identità territoriali scandinave.

I NUOVI PROGETTI DELLO CHEF REDZEPI

Il ristorante di René Redzepi, però, non cesserà totalmente la sua attività ma sarà trasformato in un laboratorio alimentare. Infatti, tra i progetti dello chef danese, ci sono lo sviluppo di nuovi piatti e di prodotti per il suo e-commerce, il Noma Projects, e l’apertura della cucina solo per brevi periodi. Infatti, lo chef imprenditore non è nuovo a questo tipo di iniziative. Nel 2015 sperimentò la formula del temporary restaurant a Tokyo e in Australia nel 2016. Nel 2023, da marzo a maggio, sarà invece a Kyoto.

Per lo Chef, il cambiamento rappresenta un passo necessario per migliorarsi e diventare una squadra forte. “Questi sono lo spirito e l’idea principale a cui stiamo pensando da due anni a questa parte. Mi sento emozionato ad avere la possibilità di organizzare il nostro futuro, ma cercheremo di capire le modalità di ristrutturare e riprogrammare la squadra”. 

Proprio durante la premiazione dei 50 Best Restaurants ad Anversa nel 2021, dove fu incoronato n. 1 al mondo, René Redzepi affermò che sono necessarie ore estenuanti di lavoro per la cucina di un ristorante come il suo e che retribuire equamente un centinaio di dipendenti, mantenendo standard elevatissimi, a prezzi che il mercato può accettare, non è praticabile. “Dobbiamo ripensare completamente il settore”, ha affermato.  

DOVE SI TROVA IL MIGLIOR RISTORANTE AL MONDO

Inserito più volte tra i World’s 50 Best Restaurants, la classifica annuale dei cinquanta migliori ristoranti al mondo, stilata dal mensile britannico Restaurant, il Noma di Copenaghen, situato nel quartiere di Cristiania, vanta una lista d’attesa di sei mesi. Ora gli appassionati dovranno affrettarsi per accaparrarsi gli ultimi posti da qui al 2024 prima di una chiusura di almento un paio di anni. 

Fonte foto nrc.nl

Potrebbero interessarti