Home Cronaca Rotoli: “Un fiore per omaggiare 810 salme oltraggiate dall’incuria”

Rotoli: “Un fiore per omaggiare 810 salme oltraggiate dall’incuria”


Redazione

Il capogruppo della Lega: "Un segnale di attenzione verso una problematica che Orlando non riesce a risolvere da un anno a questa parte"

Le salme a deposito ai Rotoli

Il Presidente del Consiglio Comunale Totò Orlando ha stabilito che lunedì i consiglieri si recheranno al Cimitero dei Rotoli a deporre un fiore per rendere omaggio alle 810 salme vergognosamente messe a deposito. Questo è quanto ha stabilito il Presidente del Consiglio Totò Orlando a seguito della richiesta dei consiglieri Igor Gelarda della Lega e Giulia Argiroffi di Oso, che avevano chiesto che si tenesse una seduta straordinaria del consiglio comunale all’interno del cimitero del Rotoli.

Catania

LA STOCCATA AD ORLANDO

“Avremmo preferito una seduta di consiglio per scuotere questa amministrazione insensibile, ma questo è comunque un segnale di attenzione verso una problematica che il sindaco Orlando non riesce a risolvere nonostante sia passato più di un anno. E Palermo è diventata tristemente famosa in tutta Italia “. A dichiararlo è il capogruppo della Lega Igor Gelarda. Riguardo l’omaggio di un fiore alle salme, si esprime anche la Argiroffi :”810 corpi di cittadini palermitani lasciati a marcire senza speranza di trovare pace è una indecenza infinita. Il gioco di Orlando, che interviene su fatti non di sua competenza, che chiede fretta per approvare il PRG, arrivato con 4 anni di ritardi ingiustificati, cercando di distrarre dall’orrore dei morti, dalle sue responsabilità e dalle sue colpe, non può essere il modo del Consiglio Comunale, che rappresenta i cittadini, davanti a questa indecenza.”

UNA PROMESSA CADUTA NEL VUOTO

Orlando aveva promesso di rimuovere l’assessore se non avesse risolto il problema dei cimiteri entro settembre 2020. Siamo ad aprile 2021, il problema non solo non è stato risolto, ma la situazione è ancora sensibilmente più grave e lui – conclude la Argiroffi – , che è l’assessore di riferimento da mesi, non si è licenziato”.

Potrebbero interessarti