Home Eventi, tv e spettacolo Coaches on The Street, al via dal Capo il progetto dell’AIAC Palermo

Coaches on The Street, al via dal Capo il progetto dell’AIAC Palermo


Giusi Bottone

Nel capoluogo siciliano il primo appuntamento per spiegare il calcio partendo dalla strada

coaches

Spiegare il calcio partendo dalla strada. E’ questo l’obiettivo del progetto “Coaches on The Street” ideato dall’AIAC Palermo in collaborazione con la FIGC ed il coinvolgimento della Sezione AIA di Palermo.

Il programma diviso in quattro tappe, partito ieri (lunedì 25 luglio) da Piazza Sant’Anna al Capo, continuerà a Ballarò il primo di Agosto, all’Acquasanta l’otto ed a metà agosto  si concluderà a Partanna Mondello con probabili ospiti d’eccezione.  Sono stati trenta i bambini dello storico quartiere palermitano che hanno preso parte alla manifestazione.  Si sono prima cimentati in giochi di strada per poi pian piano terminare la giornata con una vera e propria partita diretta dalla terna arbitrale con allenatori qualificati quali Pietro Tarantino, Peppe Ruisi, Peppe Guida, Carmelo Di Salvo e Peppe Sala,  a bordo campo.

ENTUSIASMO BAMBINI TRAVOLGENTE

Le dichiarazioni di Piero Gatto Presidente AIAC Palermo e autore del progetto:

La prima giornata era per tutti un’incognita, non sapevamo come sarebbero andate le cose, ma quando siamo arrivati al Capo siamo stati letteralmente travolti dai bambini, dalla loro vitalità e dalla loro voglia di fare. Il loro entusiasmo è stato travolgente, per loro era tutto davvero nuovo, avere l’opportunità di essere “allenati” da tecnici qualificati e poi “diretti” da una vera e propria terna arbitrale, esperienza che li ha resi davvero felici. Alcuni inizialmente erano esageratamente vivaci, come accade spesso durante i giochi di squadra, poi però, hanno iniziato a seguire le direttive dei mister e le regole del calcio.

Abbiamo iniziato appunto con dei giochi di strada, con il classico gioco delle lattine e la cavallina, siamo poi passati ai tipici giochi che si svolgono durante un allenamento del settore giovanile, dalla parte tecnica fino a come colpire la palla. Il momento più bello è stato indubbiamente quello della gara, iniziata dapprima con solo i ragazzi e continuata poi con la guida degli allenatori e la direzione della terna arbitrale. Vedere segnalare un fuorigioco a Piazza Sant’Anna nel cuore del Capo è stato veramente emozionante. Tutto è andato ancor meglio di come ci aspettavamo, quando siamo andati via i bambini erano davvero felicissimi. Un grazie particolare a Edy Tamajo, Ottavio Zacco e Catia Meli che hanno immediatamente sposato questo progetto, condividendone l’importanza e facendolo patrocinare dall’ARS”.  

Appuntamento per il primo agosto a Ballarò alle spalle dell’Ospedale dei Bambini “G. Di Cristina” alle ore 18:00.

FONTE FOTO: Aiac Palermo 

Potrebbero interessarti