Home Dall'Italia Colpito da cavo durante operazione di ormeggio: morto un marittimo

Colpito da cavo durante operazione di ormeggio: morto un marittimo


Redazione

La cima si è improvvisamente rotta creando un effetto frusta che lo ha colpito al torace

cavo

Tragedia sul lavoro nel porto di Livorno. Un marittimo di origine filippina, 54 anni, è morto stamani dopo essere stato colpito da un cavo di acciaio mentre si stavano effettuando le operazioni di ormeggio di una nave. Secondo una prima ricostruzione, un cavo si è spezzato e avrebbe colpito l’uomo in pieno. Subito soccorso dal 118. Ma, nonostante i tentativi di rianimazione per il 55enne non c’è stato niente da fare: al medico non è rimasto che constatarne il decesso.

Secondo le prime ricostruzioni il marinaio era intento nelle operazioni di disormeggio quando, per cause in corso di accertamento, uno dei cavi che assicuravano la nave alla banchina si è improvvisamente rotto creando un effetto frusta che lo ha colpito al torace. Immediato l’intervento del 118.

Potrebbero interessarti