Home Cronaca Coronavirus, dalla Cina arrivano i dispositivi acquistati dalla Regione

Coronavirus, dalla Cina arrivano i dispositivi acquistati dalla Regione


Francesca Catalano

Atterrato sta mattina all'aeroporto di Palermo, per conto della Regione, l'aereo cargo contenente quaranta tonnellate di dispositivi di protezione.

Atterrato stamattina all’aeroporto Falcone e Borsellino di Palermo l’aereo cargo contenente quaranta tonnellate di dispositivi di protezione. Il contenuto arriva in Sicilia dalla Cina per conto della Regione Siciliana. I dispositivi saranno destinati alla sanità dell’Isola e aiuteranno nella lotta contro il Coronavirus.

I DETTAGLI

Sul posto presenti il presidente della Regione Nello Musumeci e l’assessore alla Salute Ruggero Razza. Il materiale arriva dalla Cina a bordo di un Boeing 777 di Ethiopian Airlines e comprende mascherine, camici, occhiali protettivi, guanti, gambali e copricapi per milioni di pezzi. Si tratta del primo carico di una serie che arriverà nei prossimi giorni sempre dalla Cina. La Protezione civile della Regione Siciliana si impegnerà da subito alla distribuzione dei dispositivi in tutta l’Isola. Oltre a questi arriveranno anche attrezzature specifiche per le terapie intensive e destinate, dunque, ai Covid-Hospital della Regione.

LE PAROLE DI MUSUMECI

Il presidente della Regione Nello Musumeci ha espresso soddisfazione per l’arrivo dei dispositivi di protezione per il Coronavirus. “Appena abbiamo compreso la difficoltà della Protezione civile nazionale nel far fronte alle richieste di tutte le Regioni – spiega Musumeci – ci siamo mossi per trovare un rimedio e dare risposta a tutti. Ci son volute più di due settimane di lavoro e confesso che fino all’ultimo abbiamo temuto che l’importante acquisto potesse saltare. Nel frattempo, abbiamo avuto contatti anche con aziende siciliane e spero che presto arrivino altri analoghi risultati. Intanto, questo primo materiale sarà distribuito già da subito per garantire tutela e sostegno al personale medico e sanitario impegnato in prima linea nei nostri ospedali. È un’iniziativa – conclude il presidente della Regione – portata avanti nella leale collaborazione con lo Stato, a cui il mio Governo non si è mai sottratto”.

VISITA LE NOSTRE PAGINE FACEBOOK

ISCRIVITI ALLE NOSTRE COMMUNITY

Potrebbero interessarti