Home Cultura e società Covid, dad e lo studio rallenta: il “Di Rudinì” al fianco degli studenti

Covid, dad e lo studio rallenta: il “Di Rudinì” al fianco degli studenti


Elian Lo Pipero

"L'Istituto Antonio Di Rudinì" è una scuola privata di grande tradizione a Palermo.

Di Rudinì

Gli studenti italiani sono tornati da qualche settimana tra i banchi di scuola. In questi mesi di didattica a distanza, dovuta alla pandemia da coronavirus, molti di loro hanno accumulato lacune che li porterà a debiti formativi o, nel peggiore dei casi, alla bocciatura. E’ sempre meno raro, in casi di fallimento negli istituti pubblici, affidarsi a scuole private legalmente riconosciute. Questi tipi di enti sono spesso visti dall’opinione pubblica come un “metodo facile” per diplomarsi. Ma non è sempre così. A Palermo ci sono scuole private che hanno una grande tradizione. Una di queste è “l’Istituto Antonio Di Rudinì“, che ospita la galassia Lum ( liceo e università in Villa Mamiani), che si trova in via Filippo Parlatore.

Una struttura che potrebbe aiutare molti studenti in difficoltà, con lezioni mirate alle esigenze di giovani che necessitano di maggiore attenzione nei loro studi e di un ambiente più sereno. L’Istituto mette a disposizione dei ragazzi diversi corsi di studio: c’è il liceo, con due indirizzi, classico e scientifico, e poi i corsi di lingua con il rilascio di certificazione linguistica riconosciuta a livello internazionale. L’organizzazione prevede inoltre non più di 15 studenti per classe, in maniera che il personale qualificato di professori possa seguire al meglio i ragazzi negli studi.

LINGUE STRANIERE IL PUNTO FORTE

Fiore all’occhiello dell’Istituto è la preparazione per l’apprendimento delle lingue straniere. Quindi le classiche lingue riconosciute da certificazioni a livello internazionale e che fanno anche punteggio in tema di concorsi, come l’inglese (Cambridge Preparation Center), l’arabo, il tedesco (OSD) e il cinese. Quest’ultima viene svolta anche nelle ore curriculari mattutine per gli studenti di primo, secondo e terzo superiore e sostituisce la religione. Sempre per quanto concerne la lingua cinese, l’Istituto è sede della certificazione Hsk (l’unica insieme a quella di Enna). E in collaborazione con l’Università di San Pietroburgo anche della certificazione internazionale della lingua russa.

Gli altri corsi di lingua che è possibile studiare all’Istituto Antonio Di Rudinì sono il giapponese, lo spagnolo e il francese. E’ importante precisare che tutti i professori che svolgono le lezioni sono madrelingua.

STUDIARE ALL’ESTERO

L’Istituto Rudinì è sede distaccata della Medicor Tutor, agenzia con sede a Milano che aiuta quei ragazzi che volessero coronare il sogno di diventare medici o odontoiatri, permettendogli di studiare all’estero. Vengono selezionate le migliori Università private a livello europeo per permettere agli studenti italiani di potersi laureare e specializzare in Medicina. La scuola palermitana, in particolare, assiste gli studenti per i primi anni soprattutto per quanto riguarda la lingua, il vitto e l’alloggio, e tutte le difficoltà che si possono incontrare nei primi mesi all’estero.

L’Istituto garantisce anche corsi per la preparazione ai testi universitari (soprattutto professioni sanitari) e corsi di Informatica per la Patente Europea; e in aggiunta è anche sede della Iul (Università Statale di Firenze), ossia l’ università telematica.

Da qualche anno, infine, la scuola possiede anche uno “Sportello di ascolto”, gestito da una psicologa, per alunni e le proprie famiglie. Uno spazio pensato non per forza per grandi problemi, ma anche per un semplice confronto. Un elemento che sottolinea ancora di più l’attenzione massima della scuola nei confronti dello studente e del suo percorso di studi.

Potrebbero interessarti