Home Salute e benessere Covid, Speranza: “Situazione diversa, ma sfida ancora non vinta”

Covid, Speranza: “Situazione diversa, ma sfida ancora non vinta”


Redazione

Il bilancio del Ministro della Salute sulla campagna vaccinale in Italia

chiusure

Il Ministro della Salute Roberto Speranza ha parlato della situazione pandemica in Italia e dei vaccini nel corso della conferenza programmatica del Psi. “Il nostro Paese attraversa una fase diversa, la campagna di vaccinazione prosegue in modo positivo e questo dato ha avuto una conseguenza molto forte. La situazione è cambiata positivamente. Va detto che non dobbiamo assolutamente considerare vinta questa sfida, serve la massima attenzione anche alla luce di una presenza di nuove varianti che non ci fanno stare tranquilli. La partita è ancora tutta da giocare e l’epidemia non è chiusa“. 

Sono 53.203.327 i vaccini somministrati in Italia, con quasi 20 milioni di persone (19.826.856) – il 36,71% della popolazione over 12 che hanno completato il ciclo vaccinale. Tali dati sono riportati dall’ultimo Report vaccini. “Nel nostro Paese – dice Speranza – la campagna di vaccinazione prosegue in maniera positiva e significativa. Si va avanti al ritmo di 500mila vaccinazioni al giorno“.

Vaccino, un diritto per tutti

Non possiamo non vedere che c’è una disparità eclatante e io credo non accettabile tra i Paesi cosiddetti occidentali e gli altri. Il vaccino deve diventare un diritto di tutti – afferma Speranza -, non può essere un privilegio dei Paesi più ricchi. Oltre che un criterio valoriale è fondamentale come scelta sanitaria per vincere davvero questa sfida. Nessuno si salva da solo, non è alzando i muri che si vince“.

Potrebbero interessarti