Home Salute e benessere Da oggi il via per la terza dose agli anziani: disponibili gli openday

Da oggi il via per la terza dose agli anziani: disponibili gli openday


Pippo Maniscalco

Dopo i fragili immunodepressi, si continua con la terza dose per gli over 80 e per gli ospiti delle Rsa. Subito dopo sarà il turno dei sanitari più a rischio

In Sicilia da oggi è possibile richiedere la somministrazione della terza dose di vaccino anticovid per ultraottantenni e per gli ospiti delle Rsa. Devono avere completato il primo ciclo da almeno sei mesi. Il ministero, dopo essersi occupato e vaccinato i fragili immunodepressi, ha emanato la circolare con le indicazioni per allargare la platea di chi può richiedere la dose aggiuntiva. Tra qualche giorno, dopo questo secondo step, toccherà anche ai sanitari più a rischio.

INDICAZIONI PER GLI OVER 80

In Sicilia ci sono 320 mila over 80. Di questi, al momento, solo l’84%, circa 271 mila, hanno completato il primo ciclo. Da adesso, in attesa dell’aggiornamento dei dati da parte della piattaforma di Poste, chi ha i requisiti per richiedere la dose aggiuntiva. Potrà recarsi già da oggi negli hub o nei centri vaccinali in openday, senza appuntamento, e ottenere il vaccino. Le Asp intanto cominceranno a contattare le Rsa, le residenze sanitarie assistite, seguendo il calendario di gennaio scorso. Contatteranno anche gli over 80 che avevano già richiesto la vaccinazione domiciliare.

MANTENERE ALTA LA PROTEZIONE IMMUNITARIA

La dose aggiuntiva è consigliata per mantenere alta la protezione immunitaria e mettere in sicurezza l’autunno, che potrebbe essere il momento in cui il virus sembra allentare la presa. Anche se ieri i contagi sono lievemente risaliti: 553 su 20.357 tamponi, invece continua il calo dei ricoveri. Sono stati 19 in meno in area medica e due in meno in Terapia intensiva. Purtroppo ci sono circa un milione di siciliani che non hanno fatto neanche la prima dose. Non è bastato a fare scattare la corsa ai vaccini nemmeno l’estensione del Green Pass, dal 15 ottobre, obbligatorio nei luoghi di lavoro. E mentre in Italia l’ultimo report settimanale del Commissario Straordinario per l’Emergenza Covid-19 ha evidenziato a meno di un mese dall’estensione dell’obbligo di Green pass un aumento nelle prenotazioni di oltre il 32,5%, in Sicilia nell’ultima settimana le prime dosi sono calate del 5 per cento. L’Isola, così, non raggiungerà l’obiettivo dell’80 per cento di copertura entro il 30 settembre, fissato dal commissario nazionale. I siciliani vaccinati con almeno una dose sono ancora il 72,23 per cento.

Potrebbero interessarti