Home Politica Davide Faraone si ritira dalla corsa a sindaco di Palermo: “Sosterrò Lagalla”

Davide Faraone si ritira dalla corsa a sindaco di Palermo: “Sosterrò Lagalla”


Francesca Catalano

La candidatura a sindaco di Faraone era stata resa nota nel mese di novembre dal leader di Italia Viva Matteo Renzi

faraone

Colpo di scena: il senatore di Italia Viva, Davide Faraone, fa un passo indietro e rinuncia alla candidatura a sindaco di Palermo. “Sosterrò il mio amico Roberto Lagalla” – scrive sul proprio profilo Facebook.

“Ho sempre detto che a Palermo servirebbe unità, servirebbe il modello Draghi, servirebbe una classe politica, che anziché guardare al proprio ombelico, pensasse alla città, ai suoi drammatici problemi economici, alle strade sporche e piene di buche, alle bare senza sepoltura e soprattutto a come dare le risposte adeguate. Purtroppo la risposta della classe politica, anche la mia, non è stata all’altezza. Abbiamo pensato di semplificare tutto, offrendo candidature più che soluzione ai problemi. Nei giorni passati, più si moltiplicavano i candidati, più trovavo spiacevole trovarmi in quella situazione, c’ero anch’io tra i protagonisti di questa imbarazzante fiera delle vanità, che ci ha allontanato in maniera siderale dai palermitani”.

FARAONE: “LAGALLA IL PIU’ ADATTO PER FARE IL SINDACO DI PALERMO”

“Ho deciso quindi di essere coerente, da un lato togliendomi dall’imbarazzo, dall’altro lato scegliendo un candidato in campo, semplificando e sforzandomi di dare un segnale di unità innanzitutto ai miei concittadini. Non faccio un passo indietro, sosterrò il mio amico Roberto Lagalla”. Il senatore ha conosciuto Lagalla da Rettore e poi da vicepresidente del CNR. “Lo reputo il più adatto a svolgere il ruolo di Sindaco e il più affine alle mie idee, non me ne vogliano tutti gli altri candidati, che stimo ed apprezzo”.

“Darò il mio contributo da Senatore della Repubblica, come ho sempre fatto e continuerò a fare. Ringrazio Matteo, che dal palco della Leopolda per primo ha lanciato una proposta che mi ha emozionato per la fiducia riposta e mi ha confermato, se mai ce ne fosse stato bisogno, una fraterna e indissolubile amicizia. Ringrazio tutti coloro che mi sono stati accanto e ci hanno creduto. Continuerò a dare il massimo del mio impegno per la città che amo più di me stesso, Palermo. Darò una mano a Roberto, in prima linea, nei modi e nelle forme che meglio spiegherò in una conferenza stampa che terremo insieme nei prossimi giorni”.

L’ANNUNCIO DELLA CANDIDATURA

La candidatura a sindaco di Davide Faraone era stata resa nota nel mese di novembre dal leader di Italia Viva Matteo Renzi. “A Palermo stiamo con Davide Faraone – aveva dichiarato in un intervento a Radio Leopolda 11. “Noi a Palermo ci candidiamo per guidare una città che negli ultimi anni non è riuscita neanche a seppellire i propri morti”.

“Caro Davide, Palermo ha bisogno di te – ha poi aggiunto Renzi -. E noi siamo convinti che la tua candidatura a sindaco di Palermo non sarà figlia di un accordicchio con qualche forza politica, ma sarà una candidatura che parla alla città di Palermo”.

CONTINUA A LEGGERE

Potrebbero interessarti