Home Dall'Italia Covid, De Luca vaccinato a Napoli. Ira del sindaco de Magistris: «Indegno»

Covid, De Luca vaccinato a Napoli. Ira del sindaco de Magistris: «Indegno»


Pippo Maniscalco

A Vincenzo De Luca, governatore della Campania, è stato somministrato il vaccino contro il Covid. Luigi De Magistris innesca la polemica

Stamattina è stato somministrato il vaccino anti Covid al governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca. Il presidente della Campania ha seguito di persona l’avvio delle vaccinazioni nella tenda allestita all’esterno dell’Ospedale Cotugno di Napoli. Poi è andato in riunione con il direttore generale Maurizio Di Mauro. Al termine dell’incontro, De Luca è stato vaccinato nella direzione dell’ospedale del capoluogo campano. A renderlo noto è stata l’Ansa.

POLEMICA SUI SOCIAL DEL SINDACO DE MAGISRIS

Subito, via social, ci sono state le prime dichiarazioni. Lo stesso De Luca, pubblicando anche la foto dell’iniezione ricevuta stamane, in un post su Facebook ha scritto : «Mi sono vaccinato. Dobbiamo farlo tutti nelle prossime settimane. È importante per vincere la battaglia contro il Covid 19 e tornare alla vita normale. Senza abbassare la guardia e rispettando le norme». Subito dopo, il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, ha innescato una rovente polemica usando parole e toni durissimi in riferimento alla scelta del governatore della Campania di farsi vaccinare in tempi record.

«Trovo davvero inqualificabile e indegno l‘abuso di potere del Presidente De Luca – ha tuonato il primo cittadino del capoluogo campano –. Approfitta del suo ruolo istituzionale per vaccinarsi quando il vaccino, nelle prime settimane, deve essere destinato esclusivamente, considerate le pochissime quantità disponibili, a medici, infermieri, operatori sanitari ed anziani. La salute del presidente De Luca viene purtroppo prima del popolo campano. Si dovrebbe vergognare e chiedere scusa», ha concluso de Magistris.

Potrebbero interessarti