Home Dal resto della Sicilia Donna picchia la figlia e accoltella il suo ex che la difende

Donna picchia la figlia e accoltella il suo ex che la difende


Redazione PL

L'uomo, allarmato dalla telefonata della figlia, per difenderla è andato nella casa della sua ex. Che, infuriata l'ha accoltellato

auto

Un cinquantaseienne di Messina che voleva difendere la figlia undicenne picchiata dalla madre, è stato ferito con un coltello dall’ex compagna e madre della bambina. L’uomo, da tempo separato, era andato a vivere in un’altra abitazione. La figlia, invece, era rimasta a vivere con la madre. Durante una discussione in casa, la donna, in preda alla rabbia, avrebbe perso il controllo ed avrebbe picchiato la bambina. Che, in preda al panico, avrebbe telefonato al padre per chiedere aiuto.

FERITO PER DIFENDERE LA FIGLIA

Allarmato dalla telefonata, l’uomo si è precipitato nell’appartamento della ex compagna, e avrebbe detto alla figlioletta di preparare le sue cose e di seguirlo, per portarla via. Questo avrebbe fatto andare la madre su tutte le furie,  ed avrebbe aggredito l’ex con un coltello da cucina, provocandogli un taglio profondo alla mano. Nonostante la ferita sanguinante, l’uomo ha portato via lo stesso la bambina. Ma prima è andato al pronto soccorso, ed ha denunciato i fatti alla polizia. A casa della donna è arrivata subito una volante. Ha trovato la donna in preda a una crisi nervosa ed ha cercato di tranquillizzarla, anche perché, come scrive il Giornale di Sicilia, nel passato per lei si era reso necessario il trattamento sanitario obbligato. Gli agenti, compresa la delicata situazione familiare e lo stato di salute della trentaseienne, l’hanno accompagnata in ospedale.

FERMATA DALLA POLIZIA

Nel frattempo l’ex compagno era tornato nella propria casa con la figlia. Ma è stato nuovamente aggredito dalla sua ex compagna che, dopo essere fuggita dall’ospedale, si era ripresentata a casa dell’uomo. Nuovo intervento della polizia, che questa volta  ha posto la donna è in stato di fermo, in attesa delle disposizioni dell’autorità giudiziaria.

Potrebbero interessarti