Home Cronaca Donna prenota esame ecodoppler a Palermo, l’Asp la manda a Lampedusa

Donna prenota esame ecodoppler a Palermo, l’Asp la manda a Lampedusa


Redazione

Una donna aveva ricevuto la data di prenotazione per venerdì 15 ottobre, ma a Lampedusa con il costo del biglietto a sue spese. Successivamente l'ospedale Civico ha rettificato la data

palermo

Sanità siciliana ancora protagonista in negativo. A Palermo una donna di 33 anni si era recata al Cup (Centro unico prenotazioni) dell’ospedale Civico per prenotare un esame ecodoppler venoso e arterioso da fare alle gambe. Ricevendo il foglio della prenotazione, però, l’amara sorpresa: appuntamento preso per venerdì 15 ottobre nel primo pomeriggio, ma al poliambulatorio dell’isola di Lampedusa in via Grecale.

“Non c’è stato verso di fare comprendere all’operatore che era impossibile per noi raggiungere Lampedusa – racconta la donna -. Alla mia domanda a chi dovevo rivolgermi per il costo dei biglietti mi è stato risposto di rivolgermi all’assessorato regionale alla Salute”. L’esame ecodoppler ha un costo di 41,30 euro, senza considerare il prezzo del biglietto per raggiungere l’isola di Lampedusa.

LA SPIEGAZIONE DELL’ASP

Nelle strutture palermitane ci sono pochissimi spazi per le prenotazioni che in alcuni casi hanno tempi lunghi. Per tale motivo, secondo quanto spiegato dall’Asp, il Centro Uico prenotazioni ha offerto la prima data utile sull’intera isola.

“Il sistema di prenotazione Sanità Sicilia consente al Cup dell’Arnas Civico, solo per alcune prestazioni tra cui l’esame ecocolordoppler, di agire in circolarità, cioè in comunione di agende specifiche con gli altri Cup (ASP territorio). All’utente è stata offerta nella prima data libera l’ambulatorio che il sistema, non l’Arnas, offriva. La procedura rende necessario l’assenso istantaneo da parte dell’utente, pena la mancata registrazione della prenotazione. Sembrerebbe che lo stesso abbia già pagato il ticket. Quanto alle parole dell’operatore del Cup rivoltosi all’utente invitandolo a contattare l’assessorato regionale alla Salute per il costo dei biglietti il responsabile della struttura operativa aziendale, oggi in congedo per lutto, interrogherà il sistema per individuarne l’identità e ottenere chiarimenti sul caso”.

Solo nella serata di venerdì il problema si è risolto: l’ospedale Civico ha fatto sapere alla donna che il suo esame sarà effettuato il 20 ottobre presso l’Asp centro di Palermo.

Questo caso arriva a distanza di pochi giorni dalla segnalazione di un cittadino sui tempi d’attesa, sempre al Cup del Civico. M.F. ha raccontato la sua esperienza, avuta lo scorso mercoledì, con circa due ore e mezza di attesa per il pagamento di un ticket. Attese, assembramenti e lamentele: una situazione che si registra ogni mattina al Centro unico di prenotazione.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Potrebbero interessarti