Home Dall'Italia Dopo il terremoto chiama la mamma che non risponde al telefono: era morta da due mesi

Dopo il terremoto chiama la mamma che non risponde al telefono: era morta da due mesi


Redazione PL

È stato il terremoto delle Marche e la successiva telefonata della figlia, preoccupata, a far scoprire il cadavere della donna, che viveva da sola ad Ancona

Nelle ore successive al terremoto che ha fatto tremare le Marche, una donna, preoccupata, ha cercato al telefono la mamma che viveva da sola ad Ancona. Dall’altra parte della cornetta però non ha avuto nessuna risposta. Dopo alcuni tentativi la figlia ha deciso di chiamare il 112, e sono accorsi i vigili del fuoco, gli operatori del 118 e la polizia di Ancona. E c’è stata la tragica scoperta. La madre era morta da circa 2 mesi. Il corpo dell’anziana donna di 78 anni è stata trovato senza vita nel suo appartamento in avanzato stato di decomposizione. Il medico legale intervenuto sul posto ha ipotizzato che il decesso possa risalire ad almeno due mesi fa. Nelle ultime settimane nessuno ha cercato la donna, né si è accorto della sua assenza.

Un dramma della solitudine

C’è voluto il terremoto di questa mattina. per arrivare alla scoperta della morte dell’anziana. Stando a quanto si apprende la donna, originaria di Vallo della Lucania, in provincia di Salerno, viveva ormai da anni ad Ancona, ma nella città marchigiana non aveva parenti. Viveva sola nel suo appartamento e con l’unica figlia, che vive fuori Regione, i rapporti si erano da tempo raffreddati, a causa, sembra, di divergenze caratteriali. Per questo motivo non si sentivano da tempo: insomma, un dramma della solitudine. La salma della 78enne, deceduta pe morte naturale,  è stata affidata ai familiari

Potrebbero interessarti